Tornano piogge e instabilità

218
foto A. Perrini

Per il week end la prima parte (sabato) la situazione vede una spiccata variabilità quasi ovunque, ma poi nuovamente sulle regioni settentrionali e su parte di quelle centrali tornano le piogge. Le temperature restano stazionarie

Un vero disastro ancora una volta in Liguria e in particolare a Genova e nella sua provincia. Si è ripetuto l’evento del 2011 e, ancora, quelli degli anni passati. Subito dopo il disastro del 2011, in cui persero la vita 6 persone, Accademia Kronos, oltre a fare un servizio dettagliato sull’accaduto sul notiziario, indicò anche le cure per evitare ulteriori disastri. Ma in un’Italia che si è incartata con le proprie mani, vedi leggi assurde, burocrazia da terzo mondo, corruzione e chi più ne ha più ne metta, da allora ad oggi poco o nulla è stato fatto. Questo il risultato!
Ora giudici zelanti, mass media giustizialisti e politici temerari faranno e diranno di tutto, ma alla fine poco o nulla cambierà, tra qualche mese tornerà tutto come prima, come se nulla fosse accaduto… Questa è la nostra Italia! Lasciamo ora da parte questo «sfogo» e continuiamo a vedere cosa è accaduto nella settimana passata. Ha prevalso, a parte la difficile situazione al nord, al centro e al sud il variabile sereno. Tuttavia fino a lunedì sulle regioni Ioniche si sono registrati ancora dei temporali e piogge sparse, residui della perturbazione che qualche giorno prima aveva imperversato su Sicilia e parte della Calabria e della Puglia. Comunque sulle regioni centrali e su parte di quelle meridionali si sono registrate temperature gradevoli e un Sole da fine estate; di un’estate che quest’anno non c’è stata. Ma ora vediamo cosa ci attende la prossima settimana.

Le previsioni

Per Lunedì ancora notizie non buone su gran parte del Nord ovest d’Italia. Sono previste infatti ancora piogge estese e temporali anche di forte intensità. Nel pomeriggio il maltempo si sposterà nel settore nord orientale, ma con meno energia. Il mar Ligure sarà ancora mosso, mentre gli altri mari settentrionali generalmente poco mossi. Le temperature in calo ovunque. Al centro le condizioni meteo saranno in fase di peggioramento in particolare sulla Toscana, dove sono previsti temporali. Nell’arco della giornata cieli coperti e qualche pioggia anche su Lazio settentrionale e Umbria. Il Tirreno da poco mosso a mosso localmente. Le temperature risulteranno stazionarie. Qualche foschia densa al mattino lungo le valli interne. Al Sud prevarrà il variabile con cieli più coperti nelle zone interne. Anche qui le temperature saranno nella media stagionale e i mari, ad esclusione del canale di Sicilia, generalmente poco mossi.
Per martedì la situazione generale tenderà a migliorare. Al Nord infatti, a parte qualche residua manifestazione mattutina su Liguria di levante e su parte del Piemonte, nel pomeriggio sono previste ampie schiarite. Le temperature sui valori massimi tenderanno ad aumentare. I mari, a parte quello ligure, saranno generalmente poco mossi.
Attenzione sulla Pianura Padana torna la nebbia. Stessa cosa al centro: variabile con qualche pioggia residua nelle zone più interne della Toscana e del Lazio, ma poi prevalenza di cieli sereni o poco nuvolosi. Nebbie al mattino nelle valli interne. Temperature senza variazioni. I mari, a parte quelli della Sardegna, da poco mossi a calmi. Bel tempo sulle regioni meridionali con temperature che raggiungeranno soprattutto in Sicilia i 28°C. I mari generalmente poco mossi, mossi quelli del canale di Sicilia.
Per mercoledì è previsto l’arrivo di una nuova e sostenuta perturbazione atlantica che, guarda caso, porterà ancora piogge e temporali al nord. Nevicate a bassa quota sulle Alpi centro occidentali. Le temperature scenderanno di qualche grado. Durante la giornata cielo coperto e piogge interesseranno a partire dalla Sardegna anche la Toscana, parte delle Marche, Umbria e Lazio. Al sud invece prevarrà il variabile con qualche addensamento nuvoloso e qualche temporale pomeridiano lungo la bassa dorsale appenninica.
Per giovedì ancora qualche pioggia sulle regioni nord orientali. Variabile su quelle nord occidentali. Il mar Ligure da mosso tenderà ad essere poco mosso. Al centro invece il variabile sereno sarà predominante. Stessa cosa al Sud e sulle principali isole. Purtroppo in nottata peggiora nuovamente il tempo al Nordovest, specie su Piemonte, Lombardia e Liguria con altre piogge che, sempre in nottata, raggiungeranno anche la Toscana settentrionale. Le temperature nella media stagionale.

Previsioni al 70% di attendibilità

Venerdì l’ennesima perturbazione atlantica si ripresenterà sulle regioni nord occidentali e su parte di quelle centrali. Quindi altre piogge in arrivo. Nuovamente a rischio di forti temporali la Liguria centrale e quella di levante. Piogge, ma meno intense successivamente sulle altre regioni nord orientali fino all’Emilia Romagna e parte delle Marche. I mari Ligure e Tirreno settentrionali tenderanno nuovamente a passare da poco mossi a mossi e localmente agitati.
Al centro, soprattutto sulla Toscana, si temono forti temporali, in particolare lungo la Versilia. Sul Lazio, Umbria e Abruzzo possibili precipitazioni localmente intense. Qualche pioggia anche al Sud in particolare su Campania e Molise.
Le temperature ovunque in leggero calo. I mari tuttavia dovrebbero essere poco mossi.
Per il week end la prima parte (sabato) la situazione vede una spiccata variabilità quasi ovunque, ma poi nuovamente sulle regioni settentrionali e su parte di quelle centrali tornano le piogge. Le temperature restano stazionarie.