Da oggi operativo il Sinpa

    208
    Italia

    Obiettivo del gruppo di lavoro sarà quello di «fare rete» e mettere in comune le esperienze più avanzate su tale fronte per sviluppare modalità di comunicazione coordinata, almeno su alcuni temi cardine che mediaticamente investono la società

    Hanno preso il via le attività del Gruppo di lavoro sulla comunicazione istituito dal Consiglio federale del Sistema nazionale per la Protezione dell’Ambiente (Sinpa), lo strumento federativo dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) e delle Agenzie regionali/provinciali per la prevenzione e la protezione dell’ambiente (Arpa/Appa).
    Obiettivo del gruppo di lavoro sarà quello di «fare rete» e mettere in comune le esperienze più avanzate su tale fronte per sviluppare modalità di comunicazione coordinata, almeno su alcuni temi cardine che mediaticamente investono la società.
    Per ottenere questi risultati, verranno pianificate e sviluppate azioni integrate di comunicazione e diffusione dell’informazione ambientale, utili anche ad affermare l’identità del Sinpa e rafforzarne l’immagine nei confronti degli stakeholder e, più in generale, dell’opinione pubblica.
    Uno dei compiti fondamentali delle agenzie ambientali è quello di contribuire a formare la conoscenza sull’ambiente. Le agenzie raccolgono ogni giorno una grande quantità di dati attraverso il monitoraggio dello stato dell’ambiente ed il controllo sulle fonti di pressione sui complessi sistemi ambientali. Questi dati vengono poi validati, cioè se ne attesta la correttezza delle procedure di acquisizione e restituzione, e raccolti in apposite banche dati. Dopo questa fase, segue la produzione di rapporti analitici di sintesi, anche attraverso l’utilizzo di tecniche quali la modellistica o l’applicazione di modelli interpretativi condivisi, ma anche in forme sintetiche di presentazione (mappe tematiche, infografiche, ecc).
    Per un’informazione ambientale, obiettivo strategico delle agenzie ambientali, che sia a disposizione di tutti (istituzioni, imprese, associazioni, cittadini), che fornisca informazioni (notizie, approfondimenti, report) e dati ambientali derivanti dalle proprie attività istituzionali (monitoraggio e controllo, supporto) in maniera tempestiva, esauriente, facilmente fruibile e comprensibile e questo avendo come unico obiettivo quello di creare una coscienza critica sul tema ambientale che non sia fruibile solo agli addetti ai lavori ma che sia a disposizione di tutti.