Caldo, agosto inizia bene…

291
foto di A. Perrini

L’alta pressione atlantica bloccherà per tutta la settimana le orde torride e implacabili dell’alta pressione nord africana e, quindi, ci garantirà il ritorno delle perdute e gradevoli estati mediterranee, con temperature che non supereranno, a parte fenomeni locali, i 33/34 gradi

È stata una settimana fino a venerdì abbastanza anomala, con piogge e qualche nubifragio al nord e temperature in alcuni casi sotto la media stagionale. Poi da sabato e per tutta domenica la musica è cambiata: l’alta pressione africana è tornata a renderci difficile la vita soprattutto al centro e al sud, mentre al nord ha continuato a prevalere tempo incerto. Vediamo ora cosa ci dobbiamo aspettare per i prossimi giorni.

Le previsioni

Buone notizie per i vacanzieri: l’anticiclone delle Azzorre è tornato. Finalmente questa alta pressione atlantica bloccherà per tutta la settimana le orde torride e implacabili dell’alta pressione nord africana e, quindi, ci garantirà il ritorno delle perdute e gradevoli estati mediterranee, con temperature che non supereranno, a parte fenomeni locali, i 33/34 gradi. Leggere brezze provenienti dai quadranti settentrionali porteranno soprattutto durante la sera e la notte condizioni di clima gradevole. Ovviamente fanno eccezione i grandi agglomerati urbani dove, come spesso abbiamo scritto, rappresentano isole di calore che durante la notte ridistribuiscono il calore del giorno a tutta la città, creando disagi per chi vi abita.
C’è comunque da segnalare che in Sardegna meridionale e in Sicilia le temperature saranno a partire dalla prima parte della settimana superiori alla media stagionale, ma poi a partire da mercoledì dovrebbero diminuire.
Il ritorno dell’alta pressione delle Azzorre porterà comunque possibili temporali e grandinate nelle località a ridosso dei rilievi e questo sia al nord sia al centro.
Bel tempo comunque sui litorali e mari generalmente poco mossi. Le temperature sono previste in perfetta linea con le medie stagionali, a parte che sulla Sardegna e la Sicilia come abbiamo già detto. Un inizio di agosto che comunque fa ben sperare…