Pianeta e politica, per favore basta ipocrisia

2760

Il ciclo dell’aria e dell’acqua sono compromessi e stiamo andando, probabilmente, ben oltre il punto di non ritorno perché non sappiamo bene cosa succederà né come intervenire quando il livello di ppm di CO2 continuerà ad aumentare insieme all’enorme quantità di metano che sarà liberata dallo scioglimento del permafrost

È inutile girarci intorno e fingere di combattere da questa o dall’altra parte, la cifra della nostra epoca è l’ipocrisia.

Riflettiamo. Parigi doveva essere il summit sul clima che doveva dare una svolta alle azioni dell’uomo. Non è successo. Solo uno fu il frutto positivo: avviare la decarbonizzazione. Ma non è avvenuto nulla di decisivo.

La Finlandia brucia, la deforestazione ha avuto il massimo l’anno scorso, gli eventi estremi stanno distruggendo ampie zone abitate, centinaia di specie sono passate nella lista rossa, quella dell’estinzione.

Ma queste sono briciole: il ciclo dell’aria e dell’acqua sono compromessi e stiamo andando, probabilmente, ben oltre il punto di non ritorno perché non sappiamo bene cosa succederà né come intervenire quando il livello di ppm di CO2 continuerà ad aumentare (abbiamo già superato le 410 ppm) insieme all’enorme quantità di metano che sarà liberata dallo scioglimento del permafrost.

Ma mentre col giocattolino del clima sui social si divertono un po’ tutti la politica continua a deludere.

Gli ultimi governi non hanno fatto niente per svoltare verso la decarbonizzazione ed anche questo governo in carica, al momento, nonostante aver sbandierato la scelta delle energie alternative come asso nella manica per aumentare l’occupazione, fino ad ora non è stato fatto nulla.

L’unico passaggio che possiamo fare, se vogliamo salvare la nostra pelle, è decidere da noi, negare cambiali in bianco e pretendere serietà dai ricercatori. Dobbiamo avere prove, ricerche, dati e smetterla di dare credito a chicchessia solo perché ha un titolo accademico o un titolo politico…

Insomma è come andare dall’ortopedico se si ha un’indigestione. Basta! Se non apriamo gli occhi saremo complici.

I. L.