Per detenere specie aliene invasive proroga per la denuncia

2777
Ibis sacro

La denuncia di possesso è obbligatoria. Basterà compilare il modulo e inviarlo al ministero dell’Ambiente. In genere si autorizza automaticamente il proprietario a continuare a detenere il proprio animale da compagnia
L’elenco completo delle specie esotiche invasive per le quali c’è obbligo di denuncia 


Con il decreto Milleproroghe appena approvato, si estendono di un anno i termini per la denuncia del possesso di animali da compagnia inseriti nell’elenco di specie esotiche invasive di rilevanza unionale. I proprietari di testuggine palustre americana Trachemys scripta e di alcune specie di scoiattoli hanno quindi tempo fino al 31 agosto 2019 per darne comunicazione al ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare.
La denuncia di possesso è obbligatoria ai sensi del decreto legislativo 15 dicembre 2017, n. 230, che adegua la normativa nazionale al regolamento (UE) n. 1143/2014 sulle specie esotiche invasive.
Per la denuncia basta compilare, eventualmente con l’aiuto del proprio veterinario, il modulo e inviarlo al ministero dell’Ambiente. L’attestazione dell’invio, tramite Pec, fax o raccomandata, autorizza automaticamente il proprietario a continuare a detenere il proprio animale da compagnia.

(Fonte Ispra)