«A casa tua fai così?»

838
Rifiuti Sestu Via Laconi
Rifiuti abbandonati a Sestu (Cagliari) in Via Laconi

A Sestu nasce un’originale campagna contro l’abbandono dei rifiuti. L’iniziativa è dell’ex assessora all’ambiente ingegner Lia Sechi che ha personalmente immortalato le micro e macro discariche che continuamente vengono monitorate dal suo assessorato e che vengono poi ripulite e i cui autori vengono puntualmente sanzionati

Nasce a Sestu (Cagliari) l’originale campagna che non mostra la città bella e ordinata da cartolina ma incornicia in «scioccanti» istantanee l’abbandono dei rifiuti, il tutto accompagnato dall’hastag #SestuACasaTua.

Quello dell’abbandono selvaggio dei rifiuti è un problema generale che, ovviamente e purtroppo, non riguarda solo Sestu, però nel comune del primo entroterra cagliaritano lo si è affrontato con un approccio singolare: l’ex assessora all’ambiente ingegner Lia Sechi ha personalmente immortalato le micro e macro discariche che continuamente vengono monitorate dal suo assessorato e che vengono poi ripulite e i cui autori vengono puntualmente sanzionati.

Nasce così una carrellata di scatti curati nella forma, esteticamente raffinati ma brutali nel soggetto (divani abbandonati, materassi sventrati o sacchetti lasciati nell’erba alta) dove in primo piano campeggia la scritta «a casa tua fai così?» e l’hastag, che chiunque può usare nei propri account social per contribuire a popolare questa galleria, #SestuACasaTua.

Rifiuti Sestu Piazza Gandhi
Rifiuti a Sestu (Cagliari) in Piazza Gandhi

L’idea nasce dall’ex assessora che quotidianamente, con la sua delega per l’amministrazione comunale di Sestu, ha combattuto contro questa piaga e lo ha fa assieme a Compagnia Barracellare, Polizia Locale e Cns con Formula Ambiente.

«Abbiamo lanciato questa campagna — dichiara Lia Sechi — per mostrare quanto un gesto, all’apparenza banale, può recare danno e creare degrado. Vogliamo far sentire i nostri concittadini orgogliosi del luogo in cui vivono e vorremmo che ciascuno si sentisse responsabilizzato nei confronti del proprio ambiente, che lo sentisse quindi come la propria casa. Il rispetto verso l’ambiente che ci circonda, nasce solo nel momento in cui un determinato posto lo sentiamo davvero nostro, #sestucasatua non è un concetto astratto, ma è la semplice realtà».

 

(Fonte Formula Ambiente)