Xylella, Associazioni convocano assemblea cittadina

    562
    ulivi campagna
    foto A. Fiore

    Siamo al rischio ecocidio denunciano le Associazioni che convocano i Consiglieri regionali e la cittadinanza all’Assemblea pubblica. Durante l’assemblea sarà esposta anche una mostra (intitolata Mostrage), oltre a materiale informativo di vario genere

    In data 30 marzo 2021 il Comitato Ulivivo, sostenuto da diverse associazioni, comitati e gruppi di agricoltori, ha inoltrato alla Regione Puglia e agli enti competenti un appello affinché venisse riesaminato il «Piano di Azione per contrastare la diffusione di Xylella fastidiosa in Puglia», volto all’imposizione di trattamenti fitosanitari e all’espianto di ulivi, anche plurisecolari, e di altre piante spesso sane, senza un solo sintomo di disseccamento, mettendo in serio pericolo biodiversità, equilibri ambientali, popolazioni di insetti impollinatori (in primis api), nonché la sopravvivenza delle aziende biologiche e biodinamiche certificate, ovvero il 30% circa delle aziende agricole pugliesi.
    A dispetto e contrariamente a quanto previsto dalla Legge sulla partecipazione popolare voluta dal Presidente Emiliano, le associazioni promotrici non hanno mai ricevuto alcuna risposta all’appello.
    Pertanto le suddette associazioni, convocano tutti i Consiglieri regionali (in qualità di rappresentanti dei cittadini) ad un’Assemblea Cittadina che si terrà venerdì 14 maggio, dalle ore 10:00 alle 14:00, nel piazzale antistante la nuova sede del Consiglio Regionale in via Gentile 52, per la trattazione degli argomenti di cui al seguente ordine del giorno:
    1) Riesame del «Piano di Azione per contrastare la diffusione di Xylella fastidiosa in Puglia»
    2) Riesame del «Piano straordinario per la rigenerazione olivicola della Puglia
    3) Discussione dell’istanza dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia per la riconversione delle colture salentine, resa nota il 3 maggio 2021 sul sito della Regione Puglia
    4) Discussione sulle domande di realizzazione di impianti eolici, attualmente inserite in procedimenti amministrativi aperti, costituiti da 1322 aerogeneratori, di altezze comprese tra 200 e 300 mt, in tutto il territorio pugliese e urgente discussione in materia di implementazione e approvazione del Piano energetico regionale per lo sviluppo delle fonti di energia rinnovabile in senso orizzontale, diffuso, ecocompatibile, efficiente e condiviso dalle comunità locali.

    Il comitato Ulivivo spera nella più ampia partecipazione di tutte le associazioni, i comitati, i singoli cittadini e le imprese sensibili alla causa, per proseguire assieme in questa battaglia di civiltà e amore verso la nostra terra.
    Durante l’assemblea sarà esposta anche una mostra (intitolata Mostrage), oltre a materiale informativo di vario genere, banchetto ristoro, spazio Rec (utile per produzione televisiva Ulivivo), altre ed eventuali iniziative che vorranno aggiungersi.

    L’iniziativa dell’assemblea cittadina è dei seguenti Comitati e Associazioni:

    Comitato Ulivivo

    Terra d’Egnazia APS

    Comitato Tutela Ambiente Salentino

    MalaChianta APS

    Associazione Gaia

    Prof. Paolo Maddalena ex vicepresidente della Corte Costituzionale

    Associazione Attuare la Costituzione

    A.P.S. «Terra Libera dai Veleni» di Cisternino (BR)

    Rete Ambiente e Salute Salento

    Movimento No TAP/SNAM della Provincia di Brindisi

    Redazione di emergenzaclimatica.it

    Rete Legalità per il Clima ( www.giustiziaclimatica.it )

    Fondazione di partecipazione delle Buone Pratiche

    Comitato per la Tutela delle Coste Monopoli

    Comitato per la Tutela del Territorio Area Metropolitana di Bari

    Millenari di Puglia

    Ass. Spazi Popolari APS – AgriCultura Organica Rigenerativa

    Associazione Regen ETS

    F.l.a.i.c.a. – CUB Coordinamento regionale Puglia

     

    (Fonte Ulivivo)