Scopri e fotografa i geositi delle regioni italiane

949
concorso fotografio geo

Il concorso fotografico voluto dall’Ispra e dalla Sigea. Alcuni luoghi hanno in particolare la peculiarità di saper raccontare, con la propria geodiversità, la storia dell’evoluzione geologica della Terra. Sono siti di particolare importanza geologica e vengono chiamati geositi

L’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) e la Società italiana di geologia ambientale (Sigea) hanno bandito un concorso fotografico «Scopri e fotografa i geositi delle regioni italiane» rivolto a studenti e dedicato al patrimonio geologico italiano.

La presentazione del Concorso è avvenuta in Senato, Sala Nassirya, con l’intervento di Ruggiero Quarto, Senatore della Repubblica, Ilaria Fontana, Sottosegretario di Stato del ministero della Transizione ecologica, Barbara Floridia, Sottosegretario di Stato del ministero dell’Istruzione, Maria Siclari, Direttrice del Dipartimento Servizio geologico dell’Ispra, Antonello Fiore, Presidente della Sigea-APS, Paola Bortolon, Presidente dell’Associazione nazionale insegnanti Scienze naturali.

La 41a sessione della Conferenza generale dell’Unesco ha individuato il 6 ottobre come la data per celebrare annualmente a livello mondiale la Giornata internazionale della Geodiversità. Lo scopo di questa Giornata è quello di sensibilizzare la società sull’importanza che la natura «non vivente» ha per il benessere e la prosperità di tutti gli esseri viventi sul pianeta.

Ogni volta che ci fermiamo ad ammirare uno dei tanti meravigliosi paesaggi che caratterizzano la nostra penisola, la sua unicità è strettamente legata alla varietà di tipi di rocce, minerali e fossili, alle forme e ai fenomeni che l’hanno modellato, cioè alla geodiversità. Alcuni luoghi hanno in particolare la peculiarità di saper raccontare, con la propria geodiversità, la storia dell’evoluzione geologica della Terra. Sono siti di particolare importanza geologica e vengono chiamati geositi.

La partecipazione al Concorso è gratuita. Possono partecipare tutti gli studenti delle scuole medie superiori italiane, statali e parificate, che sono interessati a condividere le emozioni provate davanti ai paesaggi geologici e alla geodiversità delle regioni italiane. Riprese a volte estemporanee e inattese, spesso realizzate durante viaggi o passeggiate con amici o parenti, quando si prova un forte desiderio di non perdere quella forma, quel cromatismo, quel bel gioco bizzarro e irripetibile di forme e ombre che solo la natura riesce a creare e donarci.

Sul sito della Sigea è possibile visionare locandina e regolamento.

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate entro il 30 giugno 2022.

Chi fosse curioso di scoprire quali sono i geositi della propria regione, può consultare l’Inventario nazionale dei geositi dell’Ispra.

 

Elsa Sciancalepore