La premiazione delle foto dei Paesaggi Geologici della Puglia

    3425
    Foto di Francesco Cuccaro, Conchiglia fossile. Polignano a Mare (Bari)
    Foto di Francesco Cuccaro, Conchiglia fossile. Polignano a Mare (Bari)

    La 13a Edizione del Concorso fotografico e presentazione del calendario 2023. Saranno premiate quattro foto per ognuna delle tre sezioni del concorso, selezionate dalla Giuria composta da Mario Parise, Leonardo Losito, Maria Nilla Miccoli, Aurelia Spinelli e Alessio Vovlas

    Lunedì 19 dicembre presso il Dipartimento di scienze della Terra e Geoambientali (Campus Universitario, Via Orabona 4, Bari) saranno premiati gli autori delle foto vincitrici del Concorso fotografico, giunto alla sua tredicesima edizione, «Passeggiando tra i Paesaggi Geologici della Puglia» curato dall’Ordine dei geologi della Puglia (Org) e dalla Società italiana di geologia ambientale (Sigea-Aps) – sezione Puglia, con il patrocinio della regione Puglia.

    Saranno premiate quattro foto per ognuna delle tre sezioni del concorso, selezionate dalla Giuria composta da Mario Parise, Leonardo Losito, Maria Nilla Miccoli, Aurelia Spinelli e Alessio Vovlas, per un totale di dodici foto che arricchiranno le pagine del Calendario geologico 2023, allegato al Periodico di scienze della Terra dell’Org «Geologi e Territorio» e diffuso negli Uffici pubblici.

    Si ricorda che le tre sezioni del concorso sono state anche per quest’anno:

    A. «Paesaggi geologici o geositi», dedicata ad immagini di luoghi, paesaggi, siti a valenza geologica dove gli elementi geologici o i singoli affioramenti hanno sviluppato forme di qualsiasi tipo e genere;

    B. «La geologia prima e dopo l’Uomo», dedicata ad immagini di opere antropiche che si integrano nel contesto geologico o geomorfologico;

    C. «Un’occhiata al micromondo della geologia”, dedicata ad immagini di dettagli o di elementi paleontologici, sedimentologici e petrografici ripresi a dimensioni naturali o anche al microscopio.

    A ciascuno degli autori premiati sarà consegnato un buono acquisto (di euro cento) offerto dalla Società Apogeo Srl.

    Una tredicesima edizione che, ricadendo in un anno che ha visto la celebrazione della prima giornata internazionale della geodiversità, si conferma un punto di riferimento per conoscere e far conoscere alcune peculiarità geologiche della regione Puglia. Le foto selezionate infatti quest’anno spaziano dal Gargano al Salento e rappresentano con immagini stimolanti e a tratti poetiche tanto la forza della natura nel plasmare il paesaggio quanto le tracce del lavoro umano.

    Presso il Museo di scienze della Terra è possibile, inoltre, visitare la mostra fotografica di Pietro Amendolara «Fermo Lento In movimento. Visioni di paesaggio».