Anticiclone africano sull’Italia, weekend a 40°C: previsioni meteo oggi

80
Tempo di lettura: 2 minuti

(Adnkronos) – Dopo un mese di maltempo, ecco arrivare sull'Italia l'anticiclone africano Scipione a far schizzare le temperature. Che nel weekend arriveranno anche a 40°C a Sud della penisola. Questo il quadro meteo delineato dagli esperti nelle previsioni di oggi, 6 giugno. Andrea Garbinato, responsabile redazione del sito www.iLMeteo.it, conferma intanto l’espansione verso l’Italia dell’anticiclone africano Scipione con temperature che saliranno fino a 8-10°C oltre la media del periodo entro il weekend, specialmente nei valori massimi. Nelle prossime ore avremo un primo impulso sui termometri, con massime fino a 33°C in Puglia (Taranto), 31-32°C sul resto del Sud, fino a 29°C anche al Nord (Bolzano e Forlì) con picchi di 30°C anche su Umbria e Marche. Non sono valori eccezionali ma, rispetto alle ultime settimane a tratti fresche e spesso instabili, sarà un ‘antipasto d’Estate’ su tutto lo Stivale. Il vero caldo africano dilagherà poi da venerdì 7 giugno: sono attese massime fino a 35°C al Sud (specie in Sicilia e Puglia), fino a 32°C su parte del Centro-Nord (da segnalare tra le città più calde di questo settore Bolzano, Forlì, Macerata e Terni) anche con tantissima afa in agguato nelle ore centrali della giornata. Il picco del caldo africano verrà raggiunto al Centro-Nord sabato, mentre al Sud la canicola continuerà ad oltranza, anzi peggiorerà: intanto, sabato avremo valori massimi di 33°C in Pianura Padana, 32-34°C al Centro con 38°C in Sardegna, intorno ai 35-36°C diffusi in Sicilia. Domenica, come detto, le temperature caleranno a tratti in modo sensibile al Centro-Nord (ad esempio, Milano 27°C e Ascoli Piceno 32°C), mentre aumenteranno fortemente al meridione: anzi, inizieranno ad aumentare, in quanto tra lunedì e mercoledì il termometro mostrerà numeri impressionanti e ancora più alti. Stando alle ultime emissioni dei supercalcolatori, tra martedì 11 e mercoledì 12 giugno la lingua infuocata di Scipione potrebbe portare addirittura 28°C a 1500 metri tra Sicilia, Calabria e Salento: con una previsione di questo calibro (in meteorologia si analizza bene anche la temperatura a quote alte rispetto al suolo) non sono esclusi picchi di 40-41°C nelle zone interne di queste aree, in particolare nelle province di Siracusa, Catania, Messina ma localmente anche nel palermitano per venti di caduta più secchi. Insomma, un quadro estremo nei prossimi giorni con il super caldo africano di Scipione, ma attenzione: con tutta l’energia ‘termica’ che si accumulerà anche in Pianura Padana, già da domenica si temono forti temporali al Nord con l’arrivo di locali spifferi instabili atlantici.  Domenica pomeriggio-sera, con replica il lunedì, si potrebbero registrare supercelle temporalesche con grandine grossa ad iniziare dal Nord-Ovest ed in spostamento graduale verso est. Un’Italia che diventerebbe la terra delle follie climatiche, subito a giugno: grandine grossa al Nord e 41°C al Sud. D’altronde il caldo e la grandine sono due facce della stessa medaglia, più caldo e più energia significano anche più grandine e più temporali. E il tutto, reso ancora più estremo dal clima che cambia, dal Riscaldamento Globale di cui l’uomo è il primo responsabile. Giovedì 6. Al Nord: tutto sole con caldo estivo; temporali sulle Dolomiti. Al Centro: tutto sole con caldo estivo. Al Sud: sole e clima caldo. Venerdì 7. Al Nord: tutto sole con caldo estivo; a tratti velato. Al Centro: tutto sole con caldo estivo. Al Sud: sole e clima molto caldo. Sabato 8. Al Nord: temporali su Alpi e Prealpi, sole altrove. Al Centro: soleggiato e molto caldo. Al Sud: soleggiato e molto caldo. Tendenza: domenica con forti temporali in arrivo al Nord; sole e caldo in aumento (38-41°C) al Sud, con canicola persistente almeno fino a mercoledì 12 giugno. —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)