La città uccide i tempi umani

106
anziana 5 MAgostinelli
foto di Michele Agostinelli

Non aver riconosciuto le diverse temporalità che coesistono sul territorio ha portato al conflitto tra l'uomo, l'ambiente costruito e l'ambiente naturale. Conflitto che ha raggiunto il suo massimo punto di crisi nella metropoli contemporanea altamente dissipativa, sia in termini di spazio che di tempo ( * Laboratorio di Progettazione Ecologica degli Insediamenti del Dipartimento di […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.