La città uccide i tempi umani

244
anziana 5 MAgostinelli
foto di Michele Agostinelli

Non aver riconosciuto le diverse temporalità che coesistono sul territorio ha portato al conflitto tra l'uomo, l'ambiente costruito e l'ambiente naturale. Conflitto che ha raggiunto il suo massimo punto di crisi nella metropoli contemporanea altamente dissipativa, sia in termini di spazio che di tempo Il tempo come elemento costituente della materia vivente e dei suoi […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.