Dall’universo della precisione al recupero del pressappoco

339
anziana 5 MAgostinelli
foto di Michele Agostinelli

Il mondo classico aveva capito ciò che noi abbiamo voluto ignorare: che «due cose sono irriducibili ad ogni razionalismo: il tempo e la bellezza» Il passaggio dalla società rurale a quella industriale, alla fine del Settecento, fu connotato da profonde trasformazioni delle categorie interconnesse del tempo e dello spazio. Altrettanto profonde sono state le trasformazioni […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.