Quell’estate di Bruno

158

È l'unica melodia italiana che è riuscita a guadagnarsi uno spazio nel repertorio jazzistico internazionale In tutte le epoche e in ogni parte del mondo i musicisti, da Vivaldi a Piazzolla, da Stravinski a Gershwin, hanno tratto ispirazione dalle stagioni. Tra le numerose composizioni che si potrebbero elencare ve ne è una, «Estate» di Bruno […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.