A Trani (1° marzo 2006) – Aria di città: per saperne di più sulle polveri fini

107

Appuntamento a Trani. Questi incontri sono organizzati in collaborazione con Università degli Studi di Bari, Lenviros, Associazione la Bottega dei Sogni, Villaggio Globale

L’aria che respiriamo, in relazione ai sempre più frequenti fenomeni di inquinamento atmosferico urbano, incide pesantemente sulla nostra salute. Le emissioni da traffico autoveicolare, in corrispondenza di condizioni meteoclimatiche particolarmente sfavorevoli per la dispersione degli inquinanti, determinano concentrazioni elevate degli stessi in atmosfera. L’esposizione prolungata a tali livelli di concentrazione può indurre patologie gravi a danno del sistema respiratorio oltre che a vegetali e monumenti.
Negli ultimi venti anni, lo sviluppo di sistemi di combustione sempre meno impattanti ha portato ad una sostanziale riduzione delle emissioni in atmosfera per le principali classi di composti inquinanti.
Nessuna soluzione tecnica, però, ha consentito un significativo abbattimento delle concentrazioni di polveri, in particolare di polveri fini (PM10, PM2,5). Queste, in ragione delle loro dimensioni, possono attraversare agevolmente il nostro apparato respiratorio e, in relazione alla loro composizione chimica, causare danni considerevoli.
Di questo e di altre questioni relative alle origini ed alle caratteristiche di questa poco conosciuta e pur tanto discussa classe di inquinanti si parlerà al Caffè Scienza del 1° marzo che si terrà a Trani presso il Bar dello Studente. Con questo incontro si apre un ciclo di quattro Caffè Scienza che intendono dar seguito alla positiva sperimentazione intrapresa nell’ambito della Scuola Nazionale 2005 «I Rifiuti», tenutasi a Molfetta lo scorso autunno.
Questi incontri sono organizzati in collaborazione con Università degli Studi di Bari, Lenviros, Associazione la Bottega dei Sogni, Villaggio Globale.

A questo primo incontro interverranno, tra gli altri, il prof. Maurizio Caselli, del Dipartimento di Chimica dell’Università degli Studi di Bari ed il prof. Ezio Bolzacchini, del Dipartimento di Scienze dell’Ambiente e del Territorio dell’Università Bicocca di Milano, entrambi impegnati in una ricerca, finanziata dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e coordinata dal prof. Paolo Bruno del Dipartimento di Chimica dell’Università degli Studi di Bari, riguardante il monitoraggio delle polveri fini sull’intero territorio nazionale.
Il Sindaco di Trani, dott. Giuseppe Tarantini, introdurrà la discussione che sarà coordinata dal dott. Ignazio Lippolis, direttore della rivista scientifica «Villaggio Globale».
Un’occasione per restituire alla comunità scientifica il suo ruolo originario di riferimento e guida per la società, affinché si assuma la responsabilità di comunicare gli esiti degli studi condotti e informare circa i vantaggi e gli inconvenienti determinati dalle tecnologie disponibili.
Infatti la diffusa conoscenza dei fenomeni e delle trasformazioni introdotte dalle nuove tecnologie costituisce una importante base di partenza nella determinazione dei comportamenti individuali preliminare all’esercizio di una cittadinanza attiva.

Altri incontri si svolgeranno secondo questo calendario:
Sabato 18 marzo alle 19 presso il Fashion District a Molfetta, sul tema: Aria di casa: l’inquinamento indoor.
A Maggio: L’acquisto consapevole e a Giugno: Energia dal sole.