Il particolato fine in atmosfera (11-13/10/06)

171

Il Corso si propone di fornire un quadro aggiornato di tutti i principali aspetti del problema particolato fine e si avvarrà della presenza di due ricercatori statunitensi, riconosciute autorità internazionali nel settore

Organizzato dal Dipartimento Iiar, Sezione Ambientale del Politecnico di Milano, si svolgerà dall’11 al 13 ottobre il corso di formazione permanente dal titolo: «Il particolato fine in atmosfera».

Il Corso si propone di fornire un quadro aggiornato di tutti i principali aspetti del problema particolato fine: dai conclamati effetti sulla salute alle metodologie di indagine ed interpretazione dei dati, fino alle indicazioni per gli interventi praticabili. Saranno sviluppati in particolare i problemi messi in evidenza dalla rilevante componente secondaria del PM2,5.
Il Corso si avvarrà della presenza di due ricercatori statunitensi, riconosciute autorità internazionali nel settore, che riporteranno il punto di vista e le esperienze sviluppate già da lungo tempo negli Stati Uniti per gli aspetti di misura, caratterizzazione chimica, modellistica e strategia degli interventi. Una tavola rotonda finale, in cui interverranno gestori della qualità dell’aria a livello locale, regionale e nazionale, tenterà di raccogliere le fila delle indicazioni emerse dalle tre giornate per farne elementi di dibattito ma anche indicazioni per interventi concreti.
Il corso si svolgerà presso il Politecnico di Milano (Campus Leonardo, Aula S01). Per la giornata di giovedì 12 è prevista la traduzione simultanea degli interventi in lingua inglese.
La quota di iscrizione è di Euro 700,00 (quota ridotta per studenti e dottorandi: Euro 300,00; sconto del 10% per i soci Aiat), e dà diritto agli atti a stampa, ai coffee break ed ai buffet. La domanda di iscrizione, da redigere secondo il modello disponibile sul sito web (www.diiar.polimi.it/amb), va indirizzata alla Segreteria, entro il 25 settembre 2006. Alla domanda va allegata la ricevuta del versamento della quota di iscrizione.

(Info: Sig.na Laura Chinello, Diiar,Politecnico di Milano, Piazza Leonardo da Vinci 32, 20133 Milano, Tel. 02 23996400 Fax 02 23996499, E-mail: laura.chinello@polimi.it).

Programma

Mercoledì, 11 ottobre

Presenza e natura del particolato fine
(M. Giugliano, G. Lonati, S. Ozgen ? Politecnico di Milano)
Salute e particolato fine
(M. Maroni ? Università di Milano)
Le emissioni da sorgenti fisse e le tecnologie per il controllo
(S. Cernuschi, M. Grosso ? Politecnico di Milano)
Le emissioni da sorgenti mobili e le tecnologie per il controllo
(G. De Santi, G. Martini ? Emissions and Health Unit, Institute for Environment and Sustainability, JRC ? European Commission ? Ispra)
Emissioni di polveri fini e precursori: inventari e criticità delle stime
(S. Caserini, Politecnico di Milano)
Il ruolo dell’industria automobilistica europea per il controllo delle emissioni mobili
(C. Cucchi ? Association des Constructeurs Européens d’Automobiles, Bruxelles)
Il ruolo dell’Arpa Lombardia per il controllo delle sorgenti fisse
(A. Giudici ? Arpa Lombardia)

Giovedì, 12 ottobre

Lezioni, in traduzione simultanea, tenute da J. C. Chow e J. G. Watson, Research Professors, Division of Atmospheric Sciences of the Desert Research Institute (Reno NV- Usa)
Review of U.S. Supersite Program and key achievements
(J. G. Watson)
Overview of PM2,5 sampling for measurement of size-specific mass concentrations
(J. C. Chow)
Advances in PM sampling and analysis for chemical speciation
(J. C. Chow)
Recent advances in PM emissions characterization
(J. G. Watson)
Status and development of PM10-2,5 national ambient air quality standards in the U.S.
(J. C. Chow)
Receptor modeling source apportionment of primary and secondary PM
(J. G. Watson)
Ultrafine particles and health effects
(J. C. Chow)

Venerdì, 13 ottobre

Il campionamento per le misure di riferimento in Europa
(R. Vecchi ? Università di Milano; V. Gianelle ? Arpa Lombardia
Definizione dei nuovi standard di emissione per il particolato fine: il Particulate Measurement Programme
(G. De Santi, G. Martini ? Emissions and Health Unit, Institute for Environment and Sustainability, JRC ? European Commission ? ISPRA)
Il problema degli artefatti
(A. Febo ? Istituto per l’Inquinamento Atmosferico, Cnr, Roma)
L’analisi degli elementi in tracce e delle componenti ioniche e carboniose
(P. Fermo ? Università di Milano; L. Romele ? Politecnico di Milano; R. Vecchi ? Università di Milano)
Indicazioni sul ruolo delle fonti dalla speciazione e dalla statistica
(M. Giugliano, G. Lonati, S. Ozgen ? Politecnico di Milano)

Tavola Rotonda «Le politiche per il controllo»
A. Ballarin ? Fondazione Lombardia per l’Ambiente
M. C. Cirillo ? Apat, Roma
M. Penna ? Ministero Ambiente
F. Picco ? Regione Lombardia
Rappresentanti delle Regioni Piemonte, Emilia-Romagna e Toscana.