Ligabue, l’artista Green d’Italia

203

Contribuirà alla salvaguardia dell’ambiente attraverso la creazione e la tutela di oltre 65.000 mq di nuove foreste in Costa Rica

Tutto pronto per le otto date fissate dal 24 settembre al 4 ottobre. Sul palcoscenico il rocker emiliano più amato e apprezzato di tutti i tempi: Luciano Ligabue.

Per l’intero tour il Liga nazionale suonerà accompagnato dalla sua band e da 70 musicisti dell’Orchestra dell’Arena di Verona diretta dal maestro Marco Sabiu.

Per le date di sabato 19 e domenica 20 settembre Ligabue, unitamente alla società organizzatrice degli eventi, F&P Group, e alla società produttrice, Riservarossa, ha accolto l’invito del Comune di Verona a partecipare ad un progetto di aiuto per l’Abruzzo che sarà coordinato dalla Fondazione Arena di Verona e da Arena Extra.

Sarà dunque questo un tour importante, ricco di notevoli iniziative. Oltre al progetto a favore delle popolazioni dell’Abruzzo, Luciano Ligabue rinnova ancora una volta l’impegno a favore dell’ambiente aderendo al progetto Impatto Zero di LifeGate. In questo modo l’artista contribuirà concretamente alla salvaguardia dell’ambiente attraverso la creazione e la tutela di oltre 65.000 mq di nuove foreste in Costa Rica, per compensare le emissioni «inquinanti» provocate da tutte le attività necessarie all’organizzazione del tour.

Con LifeGate Ligabue porta avanti obiettivi importanti che cercano in primis di avvicinare l’universo della musica al mondo «eco» e sensibilizzare il pubblico alle tematiche ambientali. L’appuntamento è dunque con il Liga, con la buona musica e il buon senso che porta il nome di LifeGate. Si parla dell’unico progetto in Italia in grado di analizzare, ridurre e compensare le emissioni di anidride carbonica generate da qualsiasi attività. L’unico che concretizza gli intenti del Protocollo di Kyoto: riduce le emissioni di anidride carbonica e le compensa attraverso la creazione di nuove foreste. Grazie alla collaborazione con Università italiane e straniere, Impatto Zero calcola le emissioni di CO2 generate, propone iniziative per ridurle e compensa le emissioni restanti con la creazione di nuove foreste in Italia e nel Mondo.