L’ambiente in scena al Salento Finibus Terrae

112
teatro spettacolo

Il film festival internazionale del cortometraggio è giunto alla sua VIII edizione

Riflettori puntati sull’ambiente questa sera al Salento Finibus Terrae con la presentazione dei 10 cortometraggi in gara per la sezione Ambiente & Energia.

Sarà il Chiostro domenicano di San Vito dei Normanni il palcoscenico della sezione Ambiente del Salento Finibus Terrae, film festival internazionale del cortometraggio giunto alla sua VIII edizione. Presso il Movie village, il quartier generale dell’evento, e contemporaneamente a Ceglie Messapica stasera alle 21 saranno presentati i corti in concorso per la sezione Ambiente.

Dieci le pellicole in programma stasera: «Regi Lagni comprensorio di stato» (Loris Arduino, 2010), «La terre en soi» (Michèle Houle, 2009), «Catastrophe Tourists» (Tamas Bojtor, 2008), «+1°C» (Dénes Ruzsa, 2009), «Voorje» (Sahand Amrikhaledi, 2009), «The message» (Luca Immesi e Giulia Brazzale, 2010), «The electric move» (Benoit Laplante, 2009), «Be water, my friend» (Antonio Martino, 2009), «Delirio a Mantova» (Massimiliano Mattioni, 2008), «Nanni e le sue api» (Alessandro Scippa, 2009).

Film che, da prospettive diverse, analizzano la questione ambientale cercando di trovare risposte alle domande ormai impellenti che riguardano la tutela del nostro pianeta, del nostro territorio, del nostro futuro.

La sezione Ambiente è solo uno dei diversi focus in programma al Salento Finibus Terrae, che si chiuderà domenica 1° agosto. Cuore della manifestazione l’alto e basso Salento, con le incantevoli cittadine di San Vito dei Normanni, Ceglie Messapica, Fasano, Ostuni, Carovigno, Savelletri e Specchiolla. Un importante evento organizzato dall’associazione Safiter in collaborazione con Day by Day che, nel corso di queste otto edizioni, ha raccolto un grande successo di pubblico, diventando un appuntamento imperdibile per cineasti e appassionati di cinema.

Il programma completo del festival.