Ethics and climate change. Scenarios for Justice and Sustainability

123

A cura di Matteo Mascia e Lucia Mariani, Editore Cleup/Fondazione Lanza

Di quali concetti dobbiamo dotarci per interpretare correttamente e organicamente la questione del riscaldamento globale? È questa la domanda di fondo a cui prova a rispondere il volume «Ethics and Climate Change. Scenarios for Justice and Sustainability».

La pubblicazione, curata da Matteo Mascia e Lucia Mariani della Fondazione Lanza, si concentra sulla questione dell’elaborazione di criteri etici per un’equa distribuzione, nel tempo e nello spazio, degli oneri e delle responsabilità derivanti dalla necessità di ridurre i gas serra e, contestualmente, anche delle risorse atte a fornire alle varie comunità gli strumenti per adattarsi e rispondere al cambiamento climatico.

Il principio-guida è sicuramente quello di giustizia da cui, nel libro, si dipanano le riflessioni in merito agli impatti del cambiamento climatico e al diritto delle generazioni, presenti e future, ad usufruire ad ugual titolo dei commons della terra, a prescindere dall’area geografica di provenienza o del livello di sviluppo.

L’iniziativa editoriale si fa apprezzare per l’organicità e multidisciplinarietà dei contenuti che, nelle cinque sezioni in cui si articola, affrontano la problematica del riscaldamento globale da prospettive disciplinari e angolazioni filosofiche di partenza diverse.

Scientifica: lo stato dell’arte della conoscenza del fenomeno e i possibili scenari futuri.

Etico- filosofica: la ricerca di criteri equi e condivisi come base per il futuro accordo internazionale post-Kyoto.

Religiosa: il contributo delle tre principali fedi monoteistiche quali guide morali per una crescita della coscienza sociale rispetto ai rischi socio-ambientali.

Economico-finanziaria: la ricerca di strategie di mitigazione efficienti da un punto di vista economico e l’assunzione di responsabilità da parte delle imprese.

Sociologica: il livello di percezione sociale del fenomeno e il ruolo dei mass-media per una corretta informazione dell’opinione pubblica.

Il volume, che raccoglie una selezione dei contributi presentati da esperti e studiosi italiani e internazionali in occasione di un convegno promosso dalla Fondazione Lanza, congiuntamente al Centro Euro- Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici e con la collaborazione di Observa. Scienza&Società e Alleanza per il Clima Italia, si chiude con una dichiarazione ufficiale, una sorta di carta del metodo e delle raccomandazioni per le future negoziazioni a livello internazionale.

(Fonte Fondazione Lanza)