Ecovision 2011, fino al 15 giungo per inviare le opere

273
film festival cine

Giunto alla sesta edizione, il festival italo-brasiliano lavora ormai da anni alla diffusione e promozione della produzione cinematografica e documentaristica di carattere ambientale

C’è tempo ancora fino al 15 luglio per inviare le opere alle preselezioni dell’EcoVision Festival 2011, il festival del cinema internazionale di ambiente e cinema che si sviluppa tra l’Italia e il Brasile.

Giunto alla sesta edizione, il festival italo-brasiliano lavora ormai da anni alla diffusione e promozione della produzione cinematografica e documentaristica di carattere ambientale. Ambiente inteso in tutte le sue molteplici declinazioni: salvaguardia del territorio, diritti umani, sviluppo ecosostenibile, rapporto uomo-natura.

L’edizione 2011 si svolgerà quest’estate nel polmone verde del Sudamerica, il Brasile, a Fortaleza. C’è però ancora una settimana di tempo per iscrivere le proprie opere al concorso. Possono partecipare lavori prodotti in tutto il mondo dal 2009 (anno dell’ultima edizione di EcoVision) al 2011 sottoforma di documentari, fiction, reportage e opere d’animazione della durata massima di 30 minuti.

La giuria, composta da giornalisti, addetti ai lavori ed esperti del settore, assegnerà al film vincitore il Gran Premio EcoVision 2011, ma sono disponibili ulteriori premi in denaro per i film ritenuti più meritevoli.

L’ultima edizione dell’EcoVision Festival, tenutasi prima a Palermo e poi a Fortaleza, vide trionfare il film italo-argentino-inglese «Colours at the end of the world» del regista argentino Ale Corte.

Moduli d’iscrizione e regolamento disponibili on line.