Editoriale

160
Né vecchio né nuovo Anno XV - N. 57 - Marzo 2012 foto di Pina Catino

Forse non ce ne accorgiamo ma ogni nostra azione, ogni scelta, è cadenzata sull'opposizione «vecchio/nuovo». Il nuovo è sempre considerato migliore e preferibile rispetto al vecchio. All'interno di questa macro scelta c'è tutta una serie di posizioni per cui non sempre il nuovo è meglio e il vecchio è da buttare. Da questa contrapposizione non […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.