Il grande freddo non ci sarà

154
Un'immagine Meteosat

Da giovedì sera tornerà l’alta pressione sul Mediterraneo per cui il tempo dovrebbe migliorare ovunque. Resisteranno verso la fine della settimana addensamenti nuvolosi che potranno dare origine a qualche piovasco sul medio Adriatico, sulla Calabria ionica e sulla Sicilia orientale

Analisi sulla settimana appena trascorsa. È stata una settimana che ha visto l’Italia divisa in due, neve e gelo su molte regioni settentrionali, sole e caldo in Sicilia e tempo discreto su tutte le altre regioni centro meridionali. La nebbia ha fatto da padrone lungo le valli e le pianure del centro e del nord. Al nord è nevicato sopra gli 800 metri e per la gioia degli sciatori, tutte le piste sono state aperte, mentre i mari sono rimasti mossi. Sarà così anche per la settimana entrante?

Le previsioni

Tempo a tratti incerto al nord, ma con ampie schiarite sul settore occidentale. Nebbie ancora sulla Valpadana. Al Centro e al Sud variabile ma con tendenza al sereno, venti di tramontana ancora al nord e su parte del centro. Un peggioramento del tempo è previsto ad iniziare dalle regioni settentrionali per il primo gennaio e successivamente su parte del centro, mentre al sud prevarrà situazione di variabile-sereno a parte qualche addensamento nuvoloso con precipitazioni sulla bassa dorsale appenninica. Al nord sono previste nevicate anche a quote basse sotto i 500 metri.
Da giovedì sera però tornerà l’alta pressione sul Mediterraneo per cui il tempo dovrebbe migliorare ovunque. Resisteranno verso la fine della settimana addensamenti nuvolosi che potranno dare origine a qualche piovasco sul medio Adriatico, sulla Calabria ionica e sulla Sicilia orientale. Dovrebbe migliorare ovunque la situazione nebbia. I mari quasi ovunque poco mossi, più mossi quelli della Sardegna orientale. Il grande freddo che si temeva per la metà della settimana non dovrebbe scendere da noi.