A Canosa un progetto per la gestione rifiuti

156
La Cattedrale di Canosa di Puglia

L’iniziativa punta a sensibilizzare la cittadinanza sui temi ambientali e la cura della città attraverso la corretta gestione dei rifiuti e la salvaguardia dell’ambiente urbano, e quindi promuovere nell’opinione pubblica un’attenzione verso le problematiche ambientali e il rispetto per la propria città. Il Progetto

Il Comune di Canosa di Puglia, ad iniziativa dell’assessorato all’Ambiente, promuove un progetto di sensibilizzazione alla corretta gestione dei rifiuti e alla salvaguardia dell’ambiente urbano, finalizzato a promuovere nell’opinione pubblica un’attenzione verso le problematiche ambientali e il rispetto per la propria città.
Il Comune di Canosa ha da tempo avviato la raccolta differenziata dei rifiuti con il sistema di recupero porta a porta: i risultati sono stati da subito eccellenti, ma il percorso verso conferimenti sempre meno cospicui in discarica e la cura del tessuto urbano, in particolare delle periferie, è ancora lungo e richiede uno sforzo ulteriore da parte di tutti.
Cittadini e istituzioni sono chiamatI quotidianamente a dare risposte in ordine alle questioni di igiene pubblica e decoro della città.
Uno dei fenomeni che maggiormente si riscontrano è, infatti, legato all’abbandono di rifiuti nelle periferie, una consuetudine difficile da debellare e che determina problemi non solo di natura igienica e di decoro, ma anche di natura economica in quanto la rimozione degli stessi ricade, come onere, direttamente sulle casse comunali e, di conseguenze, sui cittadini.
Con il progetto Gaia (Governi, Attività e Idee per l’Ambiente) l’assessorato all’Ambiente intende coinvolgere tutta la comunità cittadina in un percorso virtuoso finalizzato ad incrementare la raccolta differenziata dei rifiuti nobili e a promuovere il concetto di «rispetto e cura della città».

Il coinvolgimento avverrà a partire dall’individuazione di stakeholder, portatori di interesse e interlocutori privilegiati da cui partire per veicolare il messaggio a tutta la popolazione cittadina.
In primo luogo, le scuole e i ragazzi, volano di messaggi «virtuosi» all’interno delle famiglie; i referenti delle associazioni di volontariato presenti sul territorio e gli esercizi commerciali, «templi» moderni, luoghi di naturale aggregazione e di incontro.
Il progetto e le proposte saranno presentati in occasione di una conferenza stampa che si terrà giovedì 21 alle 18 presso la Sala Consiliare del Comune di Canosa di Puglia.
Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito labellacanosa.wordpress.com.