Clima variabile e temperature in su

217

Mercoledì ricompare al nord cielo uggioso con qualche leggera pioggia. Nebbie persistenti su tutta la Valle Padana. Meglio al centro sud dove i cieli appariranno da poco nuvolosi a sereni. Giovedì la situazione resterà invariata e le temperature appariranno più autunnali che invernali

Per fortuna nulla a che vedere con le drammatiche condizioni meteo che hanno e stanno interessando mezzo mondo. Da noi cieli uggiosi, piogge, nebbie e nevicate abbondanti sui rilievi alpini e appenninici, con temperature leggermente superiori alle medie stagionali. Tuttavia verso la fine del nostro week end le regioni tirreniche hanno subito una improvvisa offensiva del maltempo, con forti temporali, colpi di vento, allagamenti.
Roma e provincia hanno dovuto fare i conti con molti disagi causati dalle forti piogge. I mari, Ligure e Tirreno, sono risultati verso la fine della settimana molto agitati e ciò ha creato disagi per i collegamenti navali da e per le isole. Più che il grande gelo che era stato previsto una settimana fa, ci siamo trovati alla fine con tanta acqua. La neve tuttavia copiosa è caduta su tutti i rilievi delle Alpi e in parte dell’Appennino. Vediamo ora le previsioni per la settimana entrante.

Le previsioni

Dopo la sfuriata del maltempo sull’Italia, finalmente un po’ di tregua, infatti si prevede un netto miglioramento su tutta l’Italia, a parte ancora qualche annuvolamento al nord in particolare sul Triveneto e a Sud sulla Calabria ionica. I cieli saranno inizialmente nuvolosi ma poi prevarrà il sereno-variabile. Le temperature prenderanno a salire.
Martedì variabile sereno quasi ovunque, ma con la comparsa di nebbie anche intense e diffuse al nord e al centro. Resta qualche nuvolosità con piogge tra la Liguria e il Piemonte e nel Friuli.
Mercoledì ricompare al nord cielo uggioso con qualche leggera pioggia. Nebbie persistenti su tutta la Valle Padana. Meglio al centro sud dove i cieli appariranno da poco nuvolosi a sereni.
Giovedì la situazione resterà invariata e le temperature appariranno più autunnali che invernali.
Situazione di variabilità su gran parte delle regioni italiane, con accentuazione della nuvolosità sul settore nord occidentale. Questa situazione interesserà venerdì e sabato. In particolare sulle regioni centro meridionali tirreniche i cieli saranno inizialmente nuvolosi al mattino per aprirsi durante la giornata. I mari da poco mossi a mossi. Nebbie ancora al primo mattino lungo le valli e le pianure. Le temperature resteranno stazionarie. Domenica il tempo peggiorerà quasi ovunque in particolare sul settore occidentale, ma verso sera si registrerà un graduale miglioramento.