Tempo accettabile con qualche variabilità

194
foto A. Perrini

Per il prossimo week end purtroppo il bel tempo che ha caratterizzato parte della settimana al nord e sulle regioni tirreniche cambierà. Dapprima cieli ancora sereni, poi verso sabato pomeriggio variabili e infine domenica, soprattutto al nord, coperti con le prime piogge. Il variabile sereno comunque potrebbe reggere sulle regioni centro meridionali e questo fino a tutta domenica inclusa. Le temperature resteranno al centro e al sud stazionari, sempre un po’ rigide al nord

La settimana appena trascorsa è stata una settimana che ha mandato a casa l’afa e il caldo fuori stagione africano. Correnti più fredde hanno portato venti di tramontana, di maestrale e di Bora facendo abbassare le temperature soprattutto al nord di 6/8 gradi rispetto alla settimana precedente. Sulle regioni adriatiche si sono registrati temporali e piogge sparse. Sulle Alpi è caduta la prima neve a quote relativamente basse, mentre i mari sono passati da poco mossi ad agitati. Ciò ha bloccato il perenne flusso di migrati asiatici e africani sulle nostre coste. I venti freddi dai quadranti settentrionali tra sabato e domenica si sono calmati, così le temperature che sui valori massimi hanno ripreso a salire. Vediamo ora cosa ci dobbiamo aspettare dalla prossima settimana.

Le previsioni

Inizio settimana abbastanza tranquillo, anche se è previsto il ritorno di un’area di bassa pressione tra il medio e basso Adriatico, nonché su tutto il mar Ionio, mentre sul versante Tirrenico il cielo sarà ancora prevalentemente variabile-sereno. Quindi cielo a tratti coperto con piogge sulle regioni del basso versante adriatico e su quelle del versante Ionico. Le temperature, con i venti freddi da nord est resteranno ancora leggermente sotto la media stagionale al Sud e su parte del versante adriatico. Temperature sui valori stagionali sulle regioni tirreniche.
Da una più attenta analisi delle previsioni meteo è possibile che tra martedì e mercoledì possano verificarsi forti piogge su Calabria ionica e Sicilia orientale, nonché su Sardegna meridionale. Nel proseguo della settimana invece sulle regioni del versante tirrenico continuerà a prevalere variabilità diffusa con ampie aperture di sereno. Finita l’umidità nell’atmosfera arriverà aria più secca, ciò comporterà una drastica diminuzione di nebbie e foschie lungo le pianure e le valli del centro nord. Le temperature lungo il versante tirrenico nei valori minimi resteranno stazionarie, mentre in quelli massimi tenderanno ad essere nella media stagionale.
I mari da agitati cominceranno a diventare poco mossi, ad eccezione di quelli meridionali che fino a giovedì saranno ancora mossi. Il vortice di bassa pressione sullo Ionio continuerà fino a mercoledì a creare disagi sulle estreme regioni meridionali con venti, temporali e qualche possibile flash flood locale. I venti qui continueranno a giungere dai quadranti orientali. Le temperature al nord tenderanno a scendere ancora sui valori stagionali, al centro e al sud resteranno stazionarie.
Giovedì ancora situazione di generale instabilità sulle regioni adriatiche e in particolare su quelle ioniche, dove saranno possibili ancora delle piogge. I venti spireranno sempre dai quadranti nord orientali e ciò causerà ancora valori bassi nelle temperature. Sulle altre regioni del versante tirrenico invece ancora sereno-variabile a parte qualche accentuazione della nuvolosità lungo la dorsale Appenninica. I mari generalmente da poco mossi a mossi, mossi decisamente quelli meridionali. Torneranno nebbie e foschie nelle valli e pianure del centro e del nord.

Previsioni al 70% di attendibilità

Venerdì finalmente bel tempo anche al Sud e sulle regioni del medio e basso adriatico. Le temperature al nord però resteranno ancora sotto la media stagionale, mentre altrove si porteranno nella norma. I mari, anche quelli meridionali, tenderanno a passare da mossi a poco mossi e in alcuni casi calmi. Le nebbie al mattino interesseranno ancora il Nord e parte del Centro.
Per il prossimo week end purtroppo il bel tempo che ha caratterizzato parte della settimana al nord e sulle regioni tirreniche cambierà. Dapprima cieli ancora sereni, poi verso sabato pomeriggio variabili e infine domenica, soprattutto al nord, coperti con le prime piogge. Il variabile sereno comunque potrebbe reggere sulle regioni centro meridionali e questo fino a tutta domenica inclusa. Le temperature resteranno al centro e al sud stazionari, sempre un po’ rigide al nord.