Al sud ritorna la neve

267

Per il week end bel tempo sul versante tirrenico, generalmente variabile sul versante adriatico con qualche pioggia sulle regioni nord orientali e brevi nevicate oltre i 1.000 metri, piogge anche sul basso Adriatico. Le temperature nei valori minimi saranno di un paio di gradi sotto la media stagionale

Si può dire che la settimana appena trascorsa è stata una vera settimana invernale, come ai vecchi tempi. C’eravamo dimenticati degli inverni freddi e nevosi, perché negli ultimi anni questo periodo dell’anno si è presentato sempre più mite. Invece il signor inverno questa volta ha voluto ricordarci la sua vera natura. È stato negli ultimi anni il surriscaldamento globale a renderlo mite. Comunque ci sono stati, soprattutto al nord, disagi per la neve caduta abbondante e per allagamenti estesi soprattutto sull’Emilia Romagna, qui in particolare violente mareggiate hanno spazzato via alcuni stabilimenti balneari. Meglio è andato al centro e al Sud anche se nel Lazio alcuni fiumi in provincia di Viterbo sono usciti dagli argini. Tra sabato e domenica fine della neve e degli allagamenti, l’alta pressione ha scacciato il cattivo tempo.
Purtroppo il maltempo ha causato 5 vittime, 4 in montagna per valanghe e slavine una per allagamenti. Vediamo ora cosa ci si deve attendere da domani lunedì.

Le previsioni

Nella scorsa settimana il maltempo è arrivato da Ovest, ora con il vero freddo arriverà da nord est, quindi le regioni adriatiche questa volta saranno le prime a subire gli effetti del nuovo maltempo.
Vediamo ora la situazione nel dettaglio.
Lunedì: Visto che freddi venti arriveranno da nord est si prevede che dall’Abruzzo fino alla punta estrema della Puglia il tempo sarà pessimo. Sono previste infatti nevicate su tutto il medio e basso versante adriatico anche a quote basse. Non meglio la situazione sulla Calabria e la Sicilia orientale. Al nord invece prevarrà il bel tempo con Sole e temperature in lieve aumento sui valori massimi, nessuna variazione invece sui valori bassi. Comunque su tutto il versante tirrenico, ad esclusione della bassa Campania e della Calabria i cieli saranno da variabili a sereni. Possibili gelate mattutine sia al nord sia al centro. Il mare Adriatico sarà mosso o agitato, il Tirreno da poco mosso a localmente mosso.
Martedì: ancora vento gelido e nevicate collinari sulle regioni del medio e basso Adriatico e sulla Sicilia orientale. Bel tempo al Nord e su parte del Centro. Variabile sul Lazio meridionale, Campania e parte della Calabria. Durante il pomeriggio e la sera miglioramento del tempo anche sulle regioni del basso Adriatico. Sulle valli del nord al mattino foschie dense e qualche banco di nebbia. Gelate sono previste sia al nord sia al sud nelle prime ore del mattino. I mari ancora mossi quelli meridionali, da mossi a poco mossi gli altri.
Mercoledì: è previsto un generale rinforzo anticiclonico che determinerà un miglioramento del tempo al sud. Bel tempo resiste tranquillamente al centro e al nord. Ancora gelate notturne e nebbie estese lungo le valli del centro nord. Le temperature sui valori massimi tenderanno ad aumentare di 3/5 gradi. In serata purtroppo si attende l’arrivo di un altro nucleo di aria fredda da est, ciò potrebbe causare una recrudescenza del maltempo soprattutto sul basso versante adriatico.
Giovedì: ancora tempo in parte sereno con sole splendente soprattutto tra la Liguria e parte della Toscana. Qualche addensamento nuvoloso invece sulle regioni nord orientali e al centro tra la bassa Toscana e la Campania. Tempo perturbato invece in Abruzzo, Molise, Basilicata e Calabria, nonché sulla Sicilia orientale. Nevicate sull’Aspromonte e sulla Sila. Nebbie estese al primo mattino sulla Valle Padana. Gelate notturne sulle strade di fondovalle. Le temperature in genere rientrano nella media stagionale. I mari ancora mossi o molto mossi localmente.

Affidabilità al 70%

Venerdì: l’Alta pressione finalmente dovrebbe conquistare anche le regioni meridionali, per cui bel tempo quasi ovunque a parte qualche nuvolosità alta stratificata sul Triveneto e sulle regioni del basso Adriatico, ma senza precipitazioni di rilievo. Nebbie estese al mattino su valli e pianure dell’Italia centro nord. Temperature nella media stagionale e mari in fase di moto ondoso in diminuzione.
Per il week end bel tempo sul versante tirrenico, generalmente variabile sul versante adriatico con qualche pioggia sulle regioni nord orientali e brevi nevicate oltre i 1.000 metri, piogge anche sul basso Adriatico. Le temperature nei valori minimi saranno di un paio di gradi sotto la media stagionale.
Nella media stagionale invece le temperature nei valori massimi. Mari a tratti ancora mossi al Sud, da poco mossi a calmi altrove.