La verità illumina la giustizia

159

La Giornata della memoria e dell’impegno promossa da Libera vuole ribadire il No alla criminalità organizzata e ricordare le tante vittime innocenti delle mafie. Un appuntamento che dal 1996 si rinnova ogni 21 marzo, primo giorno di primavera, simbolo di speranza e di rinascita

Tra meno di una settimana ritorna la XX Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che quest’anno si celebrerà a Bologna il 21 marzo e sarà accompagnata da una serie di eventi a partire dal 13.
Si tratta di un appuntamento che vedrà impegnata oltre che Libera (Associazione nomi e numeri contro le mafie) anche altre associazioni fortemente impegnate nella tutela civile.
La Giornata della memoria e dell’impegno promossa da Libera vuole ribadire il No alla criminalità organizzata e ricordare le tante vittime innocenti delle mafie. Un appuntamento che dal 1996 si rinnova ogni 21 marzo, primo giorno di primavera, simbolo di speranza e di rinascita. Ogni anno in una città diversa, con una partecipazione sempre crescente di uomini e donne, giovani e adulti, provenienti da ogni parte d’Italia, associazioni e istituzioni locali e nazionali.
«La verità illumina la giustizia»: questo il titolo scelto da Libera per la XX giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.
Una scelta non casuale. Bologna è una città insignita di due medaglie d’oro. La prima per il contributo alla Resistenza al nazi-fascismo, la seconda al valore civile per la reazione dopo l’attentato terroristico del 2 agosto 1980, che causò 85 morti. Due simboli concreti di un forte impegno civico per la libertà e la democrazia.
Un appuntamento da non perdere che vedrà coinvolta anche la storica associazione del cigno verde, Legambiente, che è sempre stata presente attivamente in tutte le edizioni e quest’anno ci sarà con un seminario pomeridiano dedicato alle Ecomafie «Ecoreati nel codice penale. #ChiInquinaPaghi!»… per dire tutti insieme il nostro NO secco a tutte le mafie.
Per maggiori informazioni www.libera.it.