Finalmente il sole ma…

398
sole

Nel Week End cambia la situazione sulle regioni settentrionali che risentiranno di una più vasta perturbazione atlantica: sono previste piogge a partire dalla Liguria per poi diffondersi verso il Triveneto. Temporali anche intensi nelle zone a ridosso delle Alpi centro orientali. Al Centro cieli a tratti coperti con qualche precipitazione tra la Toscana, le Marche e l’Umbria. Variabile sulle altre regioni centrali. Il Sole reggerà ancora sulle regioni meridionali e sulla Sicilia

Una settimana certamente bizzarra, quella appena trascorsa, la prima parte con il ritorno del freddo invernale e la seconda con temperature di fine primavera. Sui rilievi dell’Appennino è anche tornata la neve e i mari in gran parte da mossi ad agitati. Poi finalmente un week end con Sole e temperature gradevoli. Sarà così anche la settimana entrante? Vediamo.

Le previsioni

Buone notizie, finalmente tanto Sole e aria di piena primavera. Qualche problema in più, purtroppo, per chi soffre di allergie a causa del polline che si potrà respirare nei parchi cittadini e nelle campagne. L’Alta pressione è prevista in ulteriore rinforzo su quasi tutte le nostre regioni, ma vediamo giorno per giorno:
Lunedì: Solo sulle estreme regioni meridionali si potrà incontrare cielo a tratti coperto, altrove cieli sereni e temperature in aumento anche sui valori minimi. I mari verso il poco mosso o calmo. Sulle città del nord si potranno registrare temperature intorno ai 25/27°C.
Martedì: Sempre a fare da padrone su quasi tutte le regioni è l’Alta Pressione. Temperature che cominceranno a superare, seppur di poco, la media stagionale sui valori massimi, stazionarie invece sui valori minimi. Dai quadranti settentrionali spireranno sulle regioni del medio e basso Adriatico venti a tratti più sostenuti, ciò significherà mari ancora da poco mossi a mossi sul basso Adriatico e sullo Ionio. Altrove, soprattutto sul Tirreno centro settentrionale, i mari tenderanno ad essere poco mossi.
Mercoledì: Insiste decisa l’Alta Pressione. Sole e caldo quindi su quasi tutta l’Italia. Qualche formazione nuvolosa il pomeriggio lungo la dorsale Appenninica, ma senza precipitazioni di rilievo. Paradossalmente la città più calda d’Italia con i suoi 28°C si pensa possa essere Bolzano.
Giovedì: Non cambia nulla: Sole e temperature che potranno oscillare nei valori massimi tra i 26 e i 28°C. I mari poco mossi anche al Sud, minaccia quindi per altri sbarchi di migranti dalle coste della Libia.
Venerdì: bel tempo quasi ovunque il mattino, nel pomeriggio invece è previsto un leggero cambiamento che porterà nubi al nord nel settore orientale e al centro nelle zone interne della Toscana e del Lazio. Cielo a tratti coperto anche in Sardegna. Tuttavia non sono previste precipitazioni di rilievo. Stazionarie le temperature su tutta l’Italia.

Attendibilità al 70%

Week End: cambia la situazione sulle regioni settentrionali che risentono di una più vasta perturbazione atlantica che investirà la Francia e la Germania, quindi sono previste piogge a partire dalla Liguria per poi diffondersi verso il Triveneto. Temporali anche intensi nelle zone a ridosso delle Alpi centro orientali. Qui le temperature tenderanno a scendere di qualche grado. Al Centro cieli a tratti coperti con qualche precipitazione tra la Toscana, le Marche e l’Umbria. Variabile sulle altre regioni centrali. Il Sole reggerà ancora sulle regioni meridionali e sulla Sicilia. Qui in particolare le temperature sono previste in ulteriore aumento. I mari da poco mossi a calmi quelli meridionali. Più mossi quelli settentrionali.