L’estate continua… al sud

140

Per il prossimo week end l’alta pressione potrebbe non farcela a proteggere le nostre regioni, per cui si teme il ritorno di temporali e piogge nelle zone più interne della penisola. Un po’ meglio, anche se venti provenienti da nord potrebbero creare qualche fastidio, sulle coste liguri e di tutto il Tirreno, un po’ meglio sulle coste Adriatiche. Decisamente meglio invece sulle coste della Sardegna e della Sicilia. Le temperature quasi ovunque sui livelli stagionali

È stata una settimana ottima per chi è andato al mare al sud e su parte del centro, un po’ meno per chi ha preferito la montagna. Infatti la settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da bel tempo sulle coste del sud e su parte di quelle del Tirreno e dell’Adriatico, ma con temporali pomeridiani lungo tutti i rilievi del centro nord. In particolare nel week end dove sul settore nord occidentale si sono registrati anche temporali di forte intensità. I mari dominati al sud dallo scirocco sono stati agitati a partire da venerdì, ciò a bloccato l’arrivo di altri migranti. I temporali pomeridiani hanno smorzato il caldo al centro nord, mentre al sud il caldo e l’afa hanno fatto da padroni. Ma vediamo cosa ci spetta nella settimana entrante.

Le previsioni

Una vasta perturbazione atlantica proveniente dalla Francia interesserà a partire dal pomeriggio di lunedì anche le nostre regioni settentrionali e parte di quelle centrali. Da quel momento piogge e temperature in calo caratterizzeranno la prima parte della settimana al centro e al nord, mentre al sud tempo d’estate in parte tranquillo, ma vediamo nel dettaglio la situazione giorno per giorno:
Lunedì: il mattino sereno variabile sulle coste tirreniche e liguri, nel pomeriggio peggioramento del tempo con arrivo di piogge e temporali inizialmente sul settore nord occidentale e poi su tutte le altre regioni del nord e al centro su Toscana, Marche e parte del Lazio. Il mar Ligure e il Tirreno centro settentrionale da poco mossi a mossi. Le temperature in lieve calo termico. Al sud sul versante tirrenico variabile con ampi rasserenamenti su Sicilia e Calabria ionica. Tempo perturbato invece su gran parte della Sardegna. Peggioramento del tempo verso sera sul basso versante adriatico. Anche qui i mari da poco mossi a mossi. Le temperature sui livelli stagionali.
Martedì: la prevista perturbazione atlantica ormai investe tutta l’Italia centro settentrionale. Al centro piogge e temporali su Toscana, Marche, Umbria, Lazio del nord e parte dell’Abruzzo, altrove prevale il variabile. Al Sud e sulla Sicilia invece sereno o poco nuvoloso, fa eccezione la Sardegna dove il settore nord orientale sarà interessato da piogge e temporali. I mari generalmente mossi. Le temperature in leggera ulteriore diminuzione al nord e su parte del centro, stazionarie altrove, in lieve aumento sulla Sicilia orientale.
Mercoledì: tempo perturbato con piogge e colpi di vento al nord e al centro. Stessa cosa in Sardegna, mentre in Sicilia e su parte delle regioni meridionali prevarrà il variabile, con ampi rasserenamenti sulle regioni ioniche. I mari da poco mossi a mossi quasi ovunque.
Giovedì: la perturbazione atlantica abbandona le regioni tirreniche e parte del settore nord occidentale, la sua retroguardia tuttavia influenzerà ancora parte del Triveneto e le regioni del medio e basso Adriatico. Ancora cielo a tratti nuvoloso con qualche leggera pioggia sulla
Sardegna orientale. Correnti fresche provenienti dai quadranti settentrionali in serata spazzeranno via le ultime nubi. Le temperature torneranno quasi ovunque sui valori stagionali. I mari in tendenza da mossi a poco mossi e localmente calmi, soprattutto al sud.

Attendibilità al 70%

Venerdì: prova a far capolino l’alta pressione che tenta di sostituirsi al maltempo dei giorni passati, quindi bel tempo cominciando dalla Liguria fino alla Campania. Qualche residuo annuvolamento potrebbe resistere invece sul settore nord orientale e al sud tra la Basilicata, la Puglia e la Calabria Ionica. I mari meridionali ancora da poco mossi a mossi, ma con tendenza a tornare calmi. Le temperature tornano a salire quasi ovunque.
Week End: L’alta pressione potrebbe non farcela a proteggere le nostre regioni, per cui si teme il ritorno di temporali e piogge nelle zone più interne della penisola. Un po’ meglio, anche se venti provenienti da nord potrebbero creare qualche fastidio, sulle coste liguri e di tutto il Tirreno, un po’ meglio sulle coste Adriatiche. Decisamente meglio invece sulle coste della Sardegna e della Sicilia. Le temperature quasi ovunque sui livelli stagionali.