Peggioramenti al sud

251
foto di A. Perrini

Per il fine settimana, un leggero miglioramento al sud, mentre le regioni centro settentrionali verranno interessate da una debole perturbazione atlantica che porterà neve sui rilievi e piogge, ma senza creare particolari problemi, le temperature in lieve diminuzione al centro nord, stazionarie al sud

Un inverno così non si ricordava dal 1956: nevicate da record in Abruzzo (oltre 2 metri), gelate infinite, venti freddi e violenti e mareggiate. La questione, che pone interrogativi anche agli scienziati, è che questo improvviso gelo sta interessando gran parte del pianeta. Cosa sta accadendo? Alcuni studiosi temono che il perdurare della quiescenza solare, iniziata da diversi anni, possa scatenare l’inizio di una nuova piccola era glaciale come accadde dal 1300 al 1850. Per i climatologi è comunque un fenomeno ascrivibile al riscaldamento globale che riesce a deviare le correnti fredde polari su percorsi inusuali, più a sud. Comunque staremo a guardare l’evoluzione anche nella prossima settimana.

Le previsioni

Il bacino del Mediterraneo si trova tra l’incudine e il martello: a nord ancora con l’influenza delle correnti fredde artiche (in fase di smorzamento) e a sud con l’influenza delle correnti più calde africane.
In questo modo mentre la situazione meteo in Italia tenderà a migliorare al nord, peggiorerà e di molto sulle regioni meridionali. Da lunedì infatti si temono forti piogge e possibili nubifragi sulla Sardegna meridionale, su tutta la Sicilia, Calabria e parte della Basilicata. Altrove, centro e nord, variabile–sereno e temperature in lieve aumento.
I mari: Tirreno meridionale, Ionio e basso Adriatico mossi o molto mossi. Mossi o poco mossi gli altri mari.
Questa situazione è prevista anche per martedì e parte di mercoledì. Purtroppo anche per giovedì e venerdì questa resterà la situazione al sud, mentre al centro nord la situazione meteo sarà in continuo miglioramento, con temperature che si porteranno sulle medie stagionali, mentre sulle regioni meridionali le temperature tenderanno a diminuire. Per il fine settimana, un leggero miglioramento al sud, mentre le regioni centro settentrionali verranno interessate da una debole perturbazione atlantica che porterà neve sui rilievi e piogge, ma senza creare particolari problemi, le temperature in lieve diminuzione al centro nord, stazionarie al sud. I mari quasi tutti da mossi a molto mossi.