«On the Rocks», concorso per video

    263
    Cristalli di gesso all'interno di una vena decimetrica, Lipari, area Cava del Caolino

    Il concorso si rivolge a studenti, dottorandi, ricercatori, professionisti e appassionati di geologia di qualunque età, i quali potranno partecipare singolarmente o in gruppo realizzando un video della durata massima di 3 minuti a cui farà seguito un video di durata massima di 50 secondi con oggetto le sequenze più interessanti o curiose, le potenziali «papere», raccolte dietro le quinte durante le registrazioni del video principale. Prorogata al 5 luglio la consegna dei video

    Si ha tempo sino al 5 luglio per consegnare il video e partecipare a «On the Rocks» il primo Video Contest, organizzato dalla Società geologica italiana (Sgi), dalla Società italiana di mineralogia e petrologia (Simp) e dalla Società paleontologica italiana (Spi), che chiede ai suoi partecipanti di raccontare in modo creativo e assolutamente informale la propria ricerca, la propria scoperta, nuove idee sulla Terra.

    Contributi appassionati che attraverso animazioni, stop-motion, cartoon, time-lapse, interviste, musiche, poesie, danze mostrino a un pubblico di non specialisti meraviglie, pericoli e sorprese di un viaggio avventuroso nei fenomeni geologici, sia esso indoor o outdoor, in laboratorio, in montagna, al mare, o nello spazio.

    Il concorso si rivolge a studenti, dottorandi, ricercatori, professionisti e appassionati di geologia di qualunque età, i quali potranno partecipare singolarmente o in gruppo realizzando un video della durata massima di 3 minuti a cui farà seguito un video di durata massima di 50 secondi con oggetto le sequenze più interessanti o curiose, le potenziali «papere», raccolte dietro le quinte durante le registrazioni del video principale.

    Il Video Contest è organizzato in quattro categorie:

    • tre anni in tre minuti (vincitore edizione 2018): riservato ai dottorandi o dottori di ricerca per raccontare le loro ricerche di tre anni in tre minuti;

    • rolling stones (vincitore edizione 2018): per i ricercatori e gli amatori della geologia che vogliono raccontare una ricerca o una storia sulla Terra e per i professionisti, sia autonomi sia impiegati nell’industria, che lavorano nel campo della geologia;

    • geologiovani (vincitore 2018 edizione): riservato agli studenti, della scuola primaria e secondaria, nonché dell’università, che potranno partecipare anche in gruppo, rappresentati da un capogruppo;
    • rocce in cucina: per tutti coloro che vogliono raccontare come rocce, minerali o fossili si ritrovano attorno, o dentro i nostri piatti.

    Tre i premi in programma…

    Il premio al 1° video classificato per ogni categoria riceverà un premio di € 1000,00, e l’associatura gratuita annuale 2020 a Sgi, Simp e Spi, e un contributo alle spese di viaggio e soggiorno relativamente alla cerimonia di premiazione, secondo un importo forfettario definito dal Comitato organizzatore e di selezione.

    Il premio al 2° video classificato per ogni categoria riceverà un premio di € 600,00 e l’associatura gratuita annuale 2020 a Sgi, Simp e Spi.

    Previsto anche il premio «Papere» consistente in € 400,00 in denaro.

    Un modo divertente per conoscere da vicino gli studi in campo geologico, ricerche in giro per il mondo, video riguardanti il territorio attorno a noi, la Terra e le rocce sotto i nostri piedi, i materiali naturali che ci circondano nella vita di tutti i giorni avendo come scopo finale quello di diffondere la «cultura geologica» ovunque e senza restrizioni.

     

    E. S.