H2O, la formula che connette comunità e territori

311
acqua bollicine

La formula che connette «comunità e territori» è la metafora che rappresenta l’Aqp quale Ente che porta l’acqua nei territori della Puglia, della Basilicata e della Campania e tramite i servizi erogati e le infrastrutture, connette tra loro città, campagne e le loro comunità per oltre 4 milioni di cittadini serviti

È stata lanciata, da Acquedotto Pugliese (Aqp) in collaborazione con l’Agenzia regionale del turismo e Pugliapromozione, la nuova campagna istituzionale «H2O la formula che connette territori e comunità», la campagna istituzionale che coniuga i valori dell’Acquedotto con il patrimonio naturale e culturale dei suoi territori.

La formula che connette comunità e territori è la metafora che rappresenta l’Aqp quale Ente che porta l’acqua nei territori della Puglia, della Basilicata e della Campania e tramite i servizi erogati e le infrastrutture, connette tra loro città, campagne e le loro comunità per oltre 4 milioni di cittadini serviti.

La campagna multisoggetto ritrae panorami simbolo o scorci naturalistici in stretta correlazione con l’infrastruttura dell’Aqp dove l’acqua rappresenta la connessione tra il territorio e una grande azienda pubblica vicina ai suoi luoghi di appartenenza.

Un impegno quotidiano raccolto nel Report Integrato 2019, un documento unico che integra componenti economiche, finanziarie e non finanziarie, snello, leggibile e fruibile, un approccio nuovo alla rendicontazione aziendale di Aqp che racconta in maniera dettagliata e agile progetti e azioni concrete nel solco della sostenibilità.

La storia

Perché per Aqp parlano la storia, che ha inizio ai primi del 900, e i progetti che da 100 anni caratterizzano il lavoro e la passione che si mette nel compierlo. E oggi Aqp è uno dei più importanti player europei del settore con la gestione del Servizio idrico integrato nell’Ambito territoriale ottimale (Ato) Puglia, il più grande Ato italiano per estensione, oltre ad alcuni comuni della Campania appartenenti all’Ambito distrettuale Calore-Irpino e in subdistribuzione all’Ato Basilicata. Oltre 20mila chilometri di rete idrica connettono comunità e territori costruendo una potente rete di legami e sostenibilità con una missione: assicurare l’approvvigionamento idrico nei territori gestiti, la sostenibilità e la tutela dell’ambiente attraverso l’organizzazione e gli impianti; una visione: garantire il rispetto e la tutela del territorio attraverso l’innovazione e lo sviluppo tecnologico, l’efficienza energetica e la salvaguardia ambientale, il dialogo costante con la comunità e i territori; i valori che restano: la qualità del servizio, la soddisfazione dei clienti e l’attenzione alla valorizzazione dei dipendenti.

Gli investimenti

Una generazione del valore che passa dagli investimenti che nel corso del 2019 hanno visto investiti complessivamente 160 milioni di euro (54 milioni in investimenti infrastrutturali, 80 milioni in investimenti di manutenzione straordinaria, 26 milioni in realizzazione di nuove derivazioni).

E poi ci sono 7 milioni di euro che rappresentano l’impegno economico dei 12 progetti di innovazione in corso che riguardano la riduzione della produzione dei fanghi da depurazione, il riutilizzo delle acque reflue, la riduzione delle perdite idriche, l’efficientamento energetico, lo smart grid in ottica industry 4.0., la formazione del personale con realtà virtuale e immersiva, la determinazione dei modelli di previsione delle portate sorgive, le tecnologie di monitoraggio per le reti di distribuzione idrica.

Aqp è poi anche un Centro di eccellenza di Cultura e Formazione. Con Water Academy infatti viene promosso e sensibilizzato il miglioramento culturale e professionale in merito alla gestione del ciclo integrato dell’acqua con attività formative e culturali e il tutto avendo come obiettivo quello di accrescere e consolidare le competenze professionali in tema.

Ma diamo un po’ di numeri per il 2019

  • 4.726 la analisi chimiche, 3.106 quelle batteriologiche.
  • 5 gli impianti di trattamento per la produzione di acqua potabile: Fortore, Locone, Sinni, Pertusillo, Conza.
  • 184 gli impianti di depurazione in esercizio, 9 gli impianti di affinamento. Sono 3 gli impianti di affinamento in cui le acque trattate vengono riutilizzate per gli usi irrigui in agricoltura.
  • 156.058 ton sono i fanghi riutilizzati a fronte di 33.501 ton conferite in discarica.
  • 6 le centrali idroelettriche con una potenza installata complessiva pari a 4,1 MW, 5 gli impianti fotovoltaici per complessivi 1,2 MWp, 1 impianto di cogenerazione a biogas da fanghi di depurazione che hanno consentito di generare energia elettrica da fonti rinnovabili per oltre 6 GWh con un incremento del 18% rispetto al 2018 e del e 114% rispetto al 2017.

In definitiva, un ruolo quello giocato da Aqp in termini ambientali che risulta determinante per il territorio e le comunità che vengono servite con la realizzazione di progetti attenti anche alla conservazione del territorio e delle aree dove avviene l’approvvigionamento idrico (strutturato in sei schemi idrici interconnessi, con un sistema di adduzione, tra i più lunghi al mondo, circa 5.000 km).

 

Elsa Sciancalepore