Rinnovate le cariche Sigea Puglia

    1717
    concorso fotografio geo

    Le nuove cariche. Gli impegni futuri. «Dopo la pandemia intendiamo riprendere con maggiore impegno le nostre attività per dimostrare il contributo delle Scienze della terra al benessere e al progresso della società», ha dichiarato il neo Presidente, Vincenzo Iurilli

    Si è tenuta a Bari l’Assemblea dei soci della Società italiana di geologia ambientale (Sigea) – APS sezione Puglia con all’ordine del giorno il rinnovo del Consiglio direttivo per il quinquennio 2022-2027. Vincenzo Iurilli, Presidente; Rosa Pagliarulo, Vicepresidente; Raffaele Lopez, Segretario; Brunella Favia, Tesoriere; Sabina Casamassima, Consigliere; Antonio Marte, Consigliere; Antonio Paglionico, Consigliere; Teresa Scolamacchia, Consigliere; Oronzo Simone, Consigliere; Giuseppe Spilotro, Consigliere; Salvatore Valletta, Consigliere; queste le nuove cariche.

    Raffaele Lopez, Presidente uscente, dichiarando la difficoltà vissuta in questi anni di pandemia dalla Sigea – APS sezione Puglia, ha voluto illustrare all’assemblea dei soci le principali attività svolte nell’ultimo anno che hanno visto la partecipazione dell’associazione a diverse manifestazioni di carattere locale e regionale ed in particolare la co-organizzazione di importanti convegni in tema di consumo di suolo, tutela delle aree costiere, valorizzazione del patrimonio geologico regionale. Sono state ricordate le osservazioni relative al Piano territoriale del Parco naturale regionale del fiume Ofanto e gli interventi degli associati riguardo le varie emergenze che hanno impattato sul territorio, quali per esempio l’alluvione di Porto Badisco (Otranto) di novembre 2021; le interazioni Porto Città: Parco del Castello – riconversione castello – porto di gennaio 2022; le iniziative sul monitoraggio delle coste (Geological day coste 2022) con focus alla spiaggia di ponente a Barletta che ospiterà il Jova beach party 2022; la 12a edizione del Concorso fotografico «Passeggiando tra i paesaggi geologici della Puglia»; la collaborazione con il Parco nazionale dell’Alta Murgia per il percorso avanzato da quest’ultimo per poter essere riconosciuto Geoparco Unesco e per la definizione di cinque siti che hanno portato il Ministero dello sviluppo economico alla emissione di cinque francobolli ordinari dedicati ai tesori del Parco e appartenenti alla serie tematica «il Patrimonio naturale e paesaggistico»;  l’installazione, al Parco Rossani, dell’opera d’arte sul tema dell’acqua dedicata al Prof. Geol. Michele Maggiore, docente di Idrogeologia presso il Dipartimento di Scienze della terra e geoambientali dell’Uniba.

    «Dopo la pandemia intendiamo riprendere con maggiore impegno le nostre attività per dimostrare il contributo delle Scienze della terra al benessere e al progresso della società. I principi guida sono certamente l’integrazione con iniziative culturali, la formazione diffusa, la sensibilizzazione capillare a tutti i livelli nelle comunità e nelle scuole, i fondamenti scientifici nelle valutazioni di idee riguardanti il territorio, l’obiettivo prioritario della sostenibilità con esplicito riferimento all’Agenda 2030», questo quanto dichiarato dal neo Presidente, Vincenzo Iurilli.

    Tra le attività prossime in programma la 13a edizione del Concorso fotografico «Passeggiando tra i paesaggi geologici della Puglia» e l’iniziativa promossa dalla Sigea, insieme all’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), rivolta agli studenti delle scuole superiori italiane ossia il Concorso fotografico «Scopri e fotografa i geositi delle regioni italiane».

     

    Elsa Sciancalepore