Caccia – In tre mesi 24 morti e 47 feriti

304

E in Senato si dibatte sull’allargamento della stagione venatoria, sul maggior numero di specie cacciabili e sulla depenalizzazione dei reati in materia venatoria

Di caccia si muore e ad essere uccisi non sono soltanto gli animali. I dati dei morti e feriti umani per armi da caccia, registrati dall’Associazione vittime della caccia a partire dal 1° settembre fino al 27 novembre di quest’anno, risultano essere i seguenti: 24 morti e 47 feriti di cui, 11 morti tra la gente comune e 16 i feriti, di cui alcuni gravissimi.

«Di questi dati così allarmanti si parla troppo poco ? dice il portavoce dell’Associazione Vittime della Caccia Maurizio Giulianelli ? sempre più drammaticamente si pone la questione dei rischi per l’incolumità, il disturbo