Efficienza energetica e certificazioni – Quell’emendamento è un passo in dietro

270

L’Associazione italiana dei produttori di lane minerali, si dice preoccupata per la recente approvazione degli emendamenti all’art. 35 del Dlgs 112/08 in materia di certificazioni energetiche. L’abrogazione degli obblighi previsti dai commi 3 e 4 dell’art. 6 e 8 e 9 dell’art. 15 del DLgs 192/05, a rischio caos per le Regioni

Fivra (Fabbriche Isolanti Vetro Roccia Associate), l’Associazione italiana che rappresenta tutti i principali produttori di lane minerali (vetro e roccia) attivi sul territorio italiano, si dimostra alquanto preoccupata per la recente approvazione dell’emendamento all’art. 35. del DLgs 112/08.
L’obbligo di allegare l’attestato di certificazione energetica all’atto di compravendita di interi immobili o di singole unità immobiliari, e l’obbligo, nel caso delle locazioni, di consegnare o mettere a disposizione del conduttore l’attestato di certificazione energetica, previsti dai commi 3 e 4 dell’articolo 6 del Dlgs 192/2005, che l’emendamento del Governo ha abrogato, insieme con i commi 8 e 9 dell’articolo 15