Elefanti – Interrogativi per il via libera alla Cina sull’avorio

377

L’approvazione della richiesta d’importazione per la lavorazione mette in forse la sopravvivenza di questa specie in alcune zone dell’Africa dove non c’è molto controllo sui mercati. La posizione del Wwf

«Siamo preoccupati dai tempi ?record? e un po’ prematuri per il giudizio espresso dalla Cites dal meeting in corso a Ginevra, sulla domanda di Pechino ad ottenere lo status di ?trading partner? per l’avorio – commenta Massimiliano Rocco, Responsabile Traffic e Timber Trade del Wwf Italia -. Riconosciamo senz’altro i progressi fatti dal Paese nelle azioni di monitoraggio del commercio e del mercato di avorio a livello nazionale, ma la decisione assunta dal comitato permanente della Cites, che fa riferimento alla possibilità della Cina di diventare un trading partner per quei paesi come Botswana, Namibia, Sudafrica e Zimbabwe, a cui