I campionati mondiali di Baseball 2009 saranno verdi e sostenibili

292

Saranno promosse una serie di azioni e buone pratiche che incentivano la sostenibilità ambientale riducendo i consumi di energia ed acqua, le emissioni di CO2 e la produzione di rifiuti

Il Comitato organizzatore Italia 2009 Baseball World Cup ha conseguito la certificazione Uni En Iso 14001:2004 rilasciata da Dnv (Det Norske Veritas), uno dei più prestigiosi organismi di certificazione a livello internazionale. Questo riconoscimento giunge al termine delle verifiche condotte da Dnv, che hanno stabilito la conformità delle attività svolte nell’organizzazione e gestione dell’evento ai requisiti della norma per i sistemi di gestione ambientale Uni En Iso 14001:2004.

Il processo di certificazione, completato con il supporto della società Idecom, ha consentito un notevole miglioramento per quanto riguarda l’organizzazione interna e la gestione di tutti gli aspetti legati all’impatto ambientale prodotti dalle attività svolte nelle strutture e negli impianti sede della manifestazione. In particolare è stata posta attenzione alla gestione della raccolta differenziata dei rifiuti, al risparmio energetico, alla mobilità sostenibile e all’utilizzo di prodotti a basso impatto ambientale.

«Qualsiasi attività economica e sociale che coinvolga un elevato numero di persone e mezzi genera un impatto ambientale con emissioni di CO2. Anche l’organizzazione di un evento sportivo di qualsiasi dimensione, non può prescindere dalla attuazione di misure volte a mitigare le conseguenze sull’ambiente, in coerenza con la nuova sensibilità espressa dalla opinione pubblica e con le iniziative e gli obiettivi definiti dalla comunità internazionale che vedono l’Unione europea in un ruolo di primo piano. La certificazione rilasciata da un organismo di terza parte indipendente secondo standard internazionalmente riconosciuti, attesta in modo autorevole e imparziale il nostro impegno in questa direzione», ha dichiarato Andrea Abodi, Direttore Generale del Comitato Organizzatore Italia 2009 Baseball World Cup.

I Mondiali di Baseball 2009 sono il primo evento sportivo in europa che aderisce alla campagna Sustainable Energy Europe promossa dall’Unione europea e sostenuto dal ministero dell’Ambiente italiano. Attraverso un programma di azioni che rappresentano il cuore del Green Event, l’organizzazione promuoverà, nelle strutture e negli impianti coinvolti nella manifestazione, buone pratiche che incentivino la sostenibilità ambientale. Quattro sono le aree di intervento: energia, mobilità, rifiuti e prodotti «verdi».
Energia: è prevista la distribuzione di lampadine a risparmio energetico agli alberghi convenzionati e agli spettatori delle manifestazioni, inoltre l’illuminazione degli stadi sarà finalizzata ad un minore inquinamento luminoso e ad un risparmio di energia elettrica.
Rifiuti: con la raccolta differenziata presso le strutture sportive e gli hotel che ospitano atleti, delegazioni e spettatori e con il catering che utilizzerà prodotti biodegradabili per la ristorazione del pubblico allo stadio.
Mobilità: attraverso l’organizzazione e l’incentivazione del trasporto pubblico collettivo e il noleggio di biciclette.
Prodotti «verdi»: carta riciclata, sacche di plastica biodegradabili e lampadine a basso consumo energetico.

La riduzione delle emissioni di CO2 ottenuta attraverso l’adozione di queste buone pratiche sostenibili verrà monitorata e calcolata in tutte le fasi dei Mondiali e, al termine, verrà redatto un rapporto ambientale della manifestazione.

L’Iso 14001 è una norma internazionale di carattere volontario, applicabile a tutte le tipologie di organizzazioni e di imprese, che definisce come deve essere sviluppato un efficace sistema di gestione ambientale. La norma richiede la definizione di obiettivi e target ambientali e l’adozione di un sistema di gestione che permetta di raggiungerli. L’adesione allo schema di certificazione ha carattere volontario e si basa sul fondamentale impegno verso la conformità legislativa, il miglioramento continuo e la prevenzione dell’inquinamento.

(Fonte Dnv)