Il Medioriente punta all’ambiente

258

L’Ev-K2-Cnr sbarca nel Golfo Persico e con un gruppo di aziende italiane lancia Gemm, un progetto di monitoraggio e ricerca ambientale che mira a favorire in quest’area uno sviluppo sostenibile, grazie alla cooperazione tra ricercatori italiani e kwaitiani

Un polo di ricerca ambientale e tecnologica in Medio Oriente per studiare il territorio del Golfo, il mare, l’aria, il clima. Per risolvere problemi di desertificazione, contaminazione delle acque, smaltimento dei rifiuti, trasporti inquinanti. E per promuovere lo sviluppo sostenibile creando preziose opportunità per l’industria italiana. Ecco che cos’è Gemm, il nuovo progetto lanciato dal Comitato Ev-K2-Cnr insieme a una cordata di aziende italiane.
«Gemm» sta per Gulf Environmental Monitoring and Management. E’ un progetto di monitoraggio e ricerca ambientale che coinvolge scienziati internazionali e strutture locali in attività legate ai problemi ambientali rilevati sul territorio. Ma è anche un’opportunità