In Europa illegale un quinto del legname importato

393
Tempo di lettura: < 1 minuto

L’associazione chiede una legislazione Ue che freni il mercato illecito

Circa un quinto del legname importato nell’Unione europea nel 2006 proviene da risorse illegali, prevalentemente da Russia, Indonesia e Cina. È il risultato di un lungo studio del Wwf che ha analizzato le principali vie commerciali di tutti i paesi coinvolti nel mercato mondiale del legname.
Nel report risultano 10 rotte principali del legname illegale: la Russia è il principale «commerciante», con 10,4 milioni di metri cubi di legname di provenienza sospetta o illegale importata in Europa nel solo 2006.
Circa la metà di questo legno entra in Eu attraverso la Finlandia, dove viene trattato per produrre polpa e