No all’albero di Natale made in China

267

E dopo le feste un po’ di cura per questo meraviglioso abitante dei boschi piantandolo in giardino

Tutto ha avuto inizio da un’operazione effettuata dai Carabinieri del Nas che, controllando i prodotti dello shopping natalizio, hanno sequestrato a Novara dodicimila alberi di Natale sintetici made in China ritenuti pericolosi.
La eco prodotta da quest’ultima notizia potrebbe sembrare sicuramente il risultato di un sapiente atteggiamento difensivo, peraltro legittimo delle proprie produzioni industriali nazionali, stravolte dall’inflazione prima e dalla recessione poi, ma potrebbe anche trattarsi di effettive scoperte allarmanti riguardanti i rischi a cui verrebbe sottoposta ancora una volta la salute di noi ignari consumatori, messa continuamente a repentaglio dalla manifattura di basso livello qualitativo dei prodotti commerciali dell’estremo