«Quel compost non è inquinante»

205

La Progeva srl era stata accusata due settimane fa di «traffico di rifiuti speciali contenenti sostanze pericolose e avvelenamento dei terreni» e il Noe di Lecce aveva sequestrato alcune tonnellate di compost. Oggi il dissequestro per «insussistenza di ogni ipotesi di reato»

Un sequestro e dissequestro lampo: il 18 ottobre scorso il Noe di Lecce sequestra all’azienda di Laterza Progeva Srl 1.200 tonnellate di compost risultato non conforme ai parametri di legge, due settimane dopo i giudici della Prima sezione penale del Tribunale di Taranto arrivano ad una conclusione di «Insussistenza di ogni ipotesi di reato» ed ordinano l’immediato dissequestro (già effettuato).

L’azienda laertina, anche attraverso il proprio legale, l’avvocato Egidio Albanese, ribadisce oggi con forza che non è mai stata accertata, nonostante tutte le analisi effettuate, la tossicità dei rifiuti in ingresso e non è mai stata riscontrata la presenza