Servizi alle imprese nel settore merceologico per tutta la Calabria

170

L’accordo quadro prevede il potenziamento dei servizi del «Calab» nel settore degli oli, vini ed acque minerali. Con le attrezzature del Calab e con l’utilizzo dei fondi Por destinati all’Agenzia, l’Arpa Calabria vara un centro di eccellenza per la tutela ambientale

Dopo l’intesa siglata tra il Presidente della Giunta regionale della Calabria, On.le Giuseppe Chiaravalloti, ed il Presidente della Camera di Commercio, Industria ed Artigianato ed Agricoltura di Cosenza, Dott. Nicola Lucchetti, e a seguito di una riunione preliminare coordinata dal Dirigente generale dipartimento Obiettivi strategici della Regione Calabria, Dott. Franco Morelli, è stato siglato ieri tra l’Arpa Calabria e la Camera di Commercio di Cosenza un accordo quadro per il potenziamento su scala regionale ed interregionale del laboratorio merceologico Calab, per realizzare un centro regionale di eccellenza per i servizi alle imprese con particolare attenzione al settore degli alimenti (acque minerali, oli, vini etc.), eventualmente espandibili ad altre linee analitiche.
Il Laboratorio Chimico Merceologico della Calabria (Calab) è uno dei 32 nodi della rete dei laboratori camerali italiani, istituito dalla Camera di Commercio di Cosenza per offrire i propri servizi agli operatori commerciali calabresi. Il Calab, infatti, è un laboratorio che ha acquisito l’accreditamento Sinal in settori strategici del controllo della qualità. I settori merceologici di cui si occupa il Calab nelle sue attività riguardano analisi chimiche e microbiologiche di interesse per la filiera agroalimentare (agrumi, vino, olio formaggi, salumi, carni, ecc.) analisi ambientali (acqua, aria e suolo) e servizio chiavi in mano in relazione alle normative di sicurezza Haccp.
Alla riunione, tenuta dal Commissario dell’Arpa Calabria, arch. Bruno Barbera, e dal Segretario generale della Camera di Commercio di Cosenza, Avv. Fedele Adamo, che si è svolta a Catanzaro presso la direzione generale dell’agenzia, hanno preso parte il Direttore scientifico dell’Arpa Calabria, arch. Sandro Dattilo, e il Direttore amministrativo, Dott. Luciano Luigi Rossi, supportati dall’assistenza legale dell’avvocato Maria Teresa Laurito, e, per la Camera di Commercio dall’avvocato Alessandra Morcavallo.
Nel dettaglio, l’accordo quadro prevede che la Camera di Commercio conceda l’utilizzo della struttura del Calab di Cosenza, istituito per i servizi agli associati delle cinque Camere di Commercio di tutta la Calabria, per l’implementazione dell’attività di servizio alle imprese – attualmente svolta in ambito prettamente provinciale dal Calab di Cosenza stesso ? nel settore merceologico alimentare da estendere, con la collaborazione dell’Arpa Calabria all’intero territorio regionale.
Il Commissario dell’Arpa Calabria, nel dichiarare che l’Agenzia è sicuramente interessata a definire rapporti sempre più stretti e sinergici con il sistema camerale, ha ringraziato la Camera di Commercio di Cosenza ed il Calab per l’opportunità che è stata offerta e per tutto ciò che dal futuro accordo potrà derivare anche per l’attuazione dei compiti istituzionali dell’Arpa Calabria, previsti dalla Legge regionale istitutiva n° 20/99, visto che da quest’iniziativa potrebbe configurarsi la realizzazione di un centro regionale d’eccellenza per i servizi alle imprese con particolare attenzione al settore degli alimenti (acque minerali, oli, vini etc.), eventualmente espandibili ad altre linee analitiche.
E’ stato dato, quindi, l’avvio alla stesura delle previste convenzioni, che renderanno immediatamente esecutivo l’accordo tra i due Enti, nel rispetto dei reciproci compiti istituzionali.

(Fonte Arpa Calabria)