Clima – Golfo persico più ricco ma anche a rischio eutrofizzazione

66

Il riscaldamento del continente euroasiatico e lo scioglimento delle nevi sta causando un rinforzamento dei monsoni e una maggiore produttività del mare Arabico (golfo Persico). Ma le esplosioni algali, soprattutto se protratte nel tempo favoriscono, viceversa l’arricchimento eccessivo di nutrienti

Uno studio finanziato dalla Nasa e condotto da ricercatori di alcune università ed istituti di ricerca americani ha messo in evidenza che con il riscaldamento climatico il continente euroasiatico ha perso gran parte delle sue superfici innevate ed è aumentata la differenza di temperatura tra continente asiatico ed oceano indiano.
Con una maggiore differenza di temperatura tra mare e terra, si evidenzia nel lavoro pubblicato anche su «Science», è diventata più intensa la circolazione delle masse d’aria atmosferiche ed in definitiva sono diventati più intensi i monsoni e soprattutto quelli estivi con relative conseguenze negative anche in termini di danni