L’Ue richiama Italia, Spagna e Grecia per la gestione dell’acqua

80

La designazione dei rispettivi distretti idrografici secondo i tempi previsti, che avrebbe dovuto avvenire già nel giugno dell’anno scorso, è uno degli elementi fondamentali necessari per ottenere una buona qualità di tutte le risorse idriche

La Commissione europea ha inviato pareri motivati a Italia, Spagna e Grecia per non aver rispettato le disposizioni di base della direttiva quadro in materia di acque. La designazione dei rispettivi distretti idrografici secondo i tempi previsti, che avrebbe dovuto avvenire già nel giugno dell’anno scorso, è uno degli elementi fondamentali necessari per ottenere una buona qualità di tutte le risorse idriche. La Commissione ha inoltre inviato pareri motivati all’Italia e alla Grecia per non aver trasmesso studi ambientali sull’attuale stato delle loro risorse idriche. Questa iniziativa rientra in una serie di decisioni riguardanti procedimenti di infrazione in campo ambientale