Unesco – Via libera alla Convenzione per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale

50

Potrà entrare in vigore perché adottata da 30 Stati. Assenti Italia e nazioni avanzate. La convenzione tutela le lingue, le culture e le tradizioni

Trenta stati hanno ratificato la convenzione adottata dalla Conferenza generale dell’Unesco nell’ottobre del 2003 per la Salvaguardia del patrimonio culturale immateriale, che entrerà quindi in vigore il 20 aprile 2006, cioè tre mesi dopo la deposizione del trentesimo documento di ratifica. La convenzione è stata ratificata da: Algeria, Mauritius, Giappone, Gabon, Panama, Cina, Repubblica Centrale Africana, Lettonia, Lituania, Bielorussia, Repubblica della Corea, Seychelles, Repubblica Araba della Siria, Emirati Arabi Uniti, Mali, Mongolia, Croazia, Egitto, Oman, Repubblica Dominicana, India, Vietnam, Perù, Pakistan, Bhutan, Nigeria, Islanda, Messico, Senegal e Romania.

Il direttore generale dell’Unesco, Koïchiro Matsuura, ha accolto con soddisfazione la