Rinnovabili – Il primo tavolo tecnico tra banche ed Esco

77

Sul tavolo le numerose richieste delle società nate per diffondere la cultura del risparmio energetico attraverso la progettazione, l’installazione e la manutenzione di nuovi impianti a più alto rendimento

Sviluppare i finanziamenti sulle rinnovabili e offrire al cittadino nuove soluzioni energetiche «chiavi in mano». Questo il tema al centro del primo tavolo tecnico energetico istituito tra le Esco (Energy service company) e alcuni istituti di credito. Ieri, presso la sede dell’Anea (Agenzia napoletana energia e ambiente), per la prima volta, operatori bancari ed energetici si sono confrontati sulle reali possibilità di creare un circuito virtuoso di risparmio ed efficienza energetica. Da un lato le banche (Unicredit, Clarima, San Paolo Imi-Banco di Napoli, Banca popolare di Ancona) e dall’altro le Esco della provincia di Napoli (Eureco, Mb3, Coen, Graded, Tecnosolar,