Mobilità urbana, maglia nera a tutte le province italiane

42

Da una ricerca effettuata da Aci-Eurispes si fotografa un Paese incapace di soddisfare la richiesta di mobilità dei propri cittadini, costretti a privilegiare, in assenza di valide alternative, l’uso indiscriminato dell’auto

La provincia di Aosta al primo posto per qualità della mobilità, seguita da Siena, Parma, Pisa e Terni. Città che, sebbene tra le migliori, sono ancora ben lontane dagli standard imposti dalla società del ventunesimo secolo: infatti nessuna delle 103 province italiane si avvicina al modello ideale. E’ quanto emerge dal 1° Rapporto Aci-Eurispes sulla Qualità della Mobilità nelle province italiane, presentato oggi a Roma nella sede dell’Automobile Club d’Italia, che ha messo a punto un Indice di Qualità della Mobilità, calcolato per ogni città attraverso un insieme di indicatori statistici, un’indagine condotta su 3.500 cittadini in merito all’auto e