Nuova tecnologia per azzerare le emissioni delle centrali a carbone

416

Firmato un accordo per realizzare un nuovo tipo di combustione ad alta efficienza. Il nuovo processo, brevettato da Itea e già sperimentato per oltre 4.000 ore su un impianto pilota da 5 MW a Gioia del Colle (Bari)

Nei giorni scorsi è stato firmato a Roma un accordo di collaborazione tra Enel, Itea (società del gruppo Sofinter) ed Enea per lo sviluppo di una tecnologia avanzata che potrebbe consentire di ridurre ulteriormente, portandole quasi a zero, tutte le emissioni delle centrali termoelettriche alimentate a carbone, attraverso un innovativo sistema di combustione.
Il nuovo processo, brevettato da Itea e già sperimentato per oltre 4.000 ore su un impianto pilota da 5 MW a Gioia del Colle (Bari), è in grado di trattare combustibili solidi, limitando al minimo la produzione di inquinanti e garantendo, nel contempo, un elevato grado