In Europa c’è un deficit di democrazia non di ambiente

214

Questo dovrebbe preoccupare più di ogni altra cosa tutti i politici realmente democratici

Prima il bluff sul clima a livello internazionale, poi, a livello europeo, la «violenza» sulla contaminazione da Ogm e quasi contemporaneamente il via libera ad un prelievo più alto del pescato di tonno rosso che mette in serio pericolo la specie. Non si tratta chi vince o chi perde ma sono atti gravi di deficit democratici: la base di una seria convivenza civile.
Abituati a costruire il confronto sulla forza del dialogo e della ragione, restiamo sconvolti e preoccupati dalla scelta di passare dalla dialettica alla violenza, e non dobbiamo meravigliarci se in