Cementificazione – A Roma caldo come in un «canyon»

91

Grazie a tecnologie di telerilevamento messe a punto dal Cnr, è stato valutato lo stato di salute del territorio capitolino. Da Prati all’Eur, da Trastevere alla Magliana, le superfici sono impermeabilizzate da edificazioni e strade al 90%, formando isole di calore fino a quasi 60 gradi

Temperature che sfiorano i 60 gradi. Quartieri edificati e asfaltati per la quasi totalità. È la fotografia che emerge dal volume «Dalla cartografia storica al telerilevamento: la città di Roma», edito dal Consiglio nazionale delle ricerche e dall’editore Pagine, in uscita il 10 settembre prossimo.
Il telerilevamento è una moderna disciplina in grado di rilevare superfici di chilometri quadrati con una definizione di pochi metri «e che rende possibile riconoscere strade asfaltate o ricoperte di cubetti di porfido, lastricati di travertino o terrazze in marmette di cemento, le diverse tipologie di specie arboree e il loro stato di salute,