Basilicata – Monitoraggio per le acque interne

84

Si punta a salvaguardare la vita della fauna ittica e la salute dei cittadini. Santochirico: «Dal monitoraggio un piano complessivo di salvaguardia delle acque»

Una sorveglianza ecologica delle acque abitate dai pesci. È la rete di 25 siti per valutare lo stato di inquinamento dei bacini del Sinni, del Mercure-Lao e dell’Agri, e la loro idoneità alla presenza delle specie ittiche. Il progetto, approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore all’Ambiente, Territorio e Politiche della sostenibilità, Vincenzo Santochirico, si svolgerà in continuità con le attività di controllo già eseguite dal marzo 2005.
In particolare, continuerà ad essere indagata la presenza di sostanze pericolose di natura organica, come idrocarburi e pesticidi, inorganica, nonché dei metalli, come piombo, rame, mercurio o cromo totale.
Al